fbpx
29 Novembre 2002

Caro-prezzi, il Natale 2002 costerà 165 euro in più

Caro-prezzi, il Natale 2002 costerà 165 euro in più
L`Intesa dei consumatori calcola che per le festività di dicembre ogni famiglia spenderà in media 165 euro in più rispetto all`anno scorso. La causa: l`inflazione galoppante e il rincaro di prezzi e tariffe

ROMA ? Con un?inflazione che galoppa di mese in mese non poteva che arrivare anche la cattiva notizia di fine anno: il Natale 2002, per tutti gli italiani, costerà di più. Precisamente 165 euro a famiglia in più rispetto all?anno scorso, o almeno così ha calcolato l?Intesa dei consumatori, il cartello di associazioni che mette assieme Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori.

“Continua il vortice di aumenti di prezzi e tariffe che da undici mesi sta tartassando i cittadini svuotandone le tasche e bruciando, con largo anticipo, le tredicesime degli italiani“, denunciano i consumatori, che prevedono che anche fare l?albero di Natale quest?anno sarà quasi un lusso.

L?Intesa ha infatti un?indagine, mettendo assieme una serie di ?beni natalizi? (giocattoli, addobbi per la casa, presepi) e calcolando aumenti di quasi il 20%. Qualche esempio: le palle decorative per l?albero natalizio passano dalle duemila lire dell?anno scorso a 1,50-3,50 euro; nastri e stelline, costeranno mediamente il 30%.

Le associazioni calcolano quindi che in totale, e i media, ogni famiglio spenderà circa 800 euro per il Santo Natale, invece di 1.250.000 lire sborsato l?anno passato. In totale, in Italia si spenderanno 18 miliardi di euro su un monte tredicesime di 30 miliardi.

E di fronte a tali rincari e consumi, una considerazione: l?80% delle famiglie italiane ha dichiarato di voler limitare le spese per le festività di dicembre. Il motivo? Gli aumenti di prezzi e le tariffe in rialzo hanno svuotato i portafogli.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox