17 Giugno 2003

«Caro casa, vantaggio per i proprietari»

«Caro casa, vantaggio per i proprietari»


Albertini: è la legge della domanda e dell?offerta. Il Codacons: questa è speculazione



MILANO – Non solo tra le venti più care del mondo. Milano è anche la città in testa alla classifica del «caro casa». Lo spiega il sindaco Gabriele Albertini, citando dati, fonti e numeri che dimostrano questo primato: «Un vantaggio per chi è proprietario», commenta il sindaco consapevole anche del fatto che «questa situazione costituisce un problema per chi desidera o è costretto a risiedere in città». Del resto, però, Albertini torna a ripetere che «le leggi del mercato sono spietate. Ma se Milano è tra le città più care, è perché è tra le più appetite, e se è appetita è per i servizi, le possibilità, la qualità di vita che garantisce». Ma non tutti condividono l?analisi del sindaco. Nando dalla Chiesa (Margherita) dice: offende chi è senza casa o in affitto. Gli imprenditori di Assimpredil si affidano al presidente Piero Torretta per ribadire che Milano è «una città grigia e brutta» e che «esistono debolezze costituite dalle carenze infrastrutturali, dal traffico congestionato, dall?inquinamento acustico e atmosferico, dalla carenza dei servizi, dalla sicurezza, dal disagio sociale». Anche consumatori e opposizione attaccano il sindaco e sollecitano provvedimenti per contenere il caro prezzi. Una proposta giunge dall?assessore al Commercio, Roberto Predolin: «I prezzi si devono spalmare meglio durante l?anno, ricorrendo a vendite promozionali, convenzioni per chi è in difficoltà, sconti meglio distribuiti. Se si abbassano i prezzi, si vende di più».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox