14 Agosto 2020

Carlo Taormina e l’ avviso di garanzia per Conte sul coronavirus: “Una sconcertante novità dalla Procura di Roma”

 

C’ è del marcio, sospetta Carlo Taormina . Il Principe del Foro è tra coloro che hanno denunciato Giuseppe Conte e il governo per la gestione della prima fase dell’ emergenza coronavirus . Giovedì il premier, insieme a vari ministri tra cui quelli della Salute e degli Interni Speranza e Lamorgese , è stato oggetto di un avviso di garanzia, anche se i pm hanno già fatto intendere di volere archiviare tutto. “Salvini condannato, Renzi premier”. Carlo Taormina inquietante: “Il disegno della magistratura” Taormina, in prima fila insieme a Codacons e l’ associazione Noi denunceremo , fondata da due parenti di vittime dell’ epidemia, ha preso malissimo la decisione della Procura di Roma di trasmettere le sue denunce su ritardi, zone rosse e Rsa con il distinguo della richiesta di archiviazione. “Avevo comunicato che gli atti erano stati trasmessi al Tribunale dei ministri per mia denunzia contro Conte e Speranza. La sconcertante novità – sottolinea Taormina – è che la Procura li ha trasmessi dicendo di archiviare. Il tribunale invece è autonomo e l’ unico investito di ogni potere”. I morti, ha concluso, si sarebbero evitati “se governo e regioni avessero chiuso tutto il 31 gennaio”.
FRANCESCO FREDELLA

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox