fbpx
7 Giugno 2019

Carife. Incontro Codacons-Modonesi

Rimborsi al cento percento per chi è stato vittima di una vendita fraudolenta o disinformata. È su questo tema che il candidato sindaco Aldo Modensi e il presidente regionale del Codacons, l’ avvocato Bruno Barbieri, si sono incontrati giovedì pomeriggio, con la consegna del testo degli emendamenti all’ art. 36 del decreto Crescita che sono proprio in questi giorni sono all’ esame della Camera. ‘Se tali emendamenti verranno accolti, si potrà di partire finalmente aprire una prospettiva di ristoro al 100% del danno subito dai risparmiatori traditi da vertici bancari e da controlli inadeguati”, afferma l’ associazione dei consumatori che contesta il principio degli indennizzi forfettari previsto dalla legge: ‘ Il 30 per cento ‘massivo’ con l’ ulteriore limite di 100.000 euro dell’ attuale testo che istituisce il Fir deve essere inteso solo come un acconto, come una misura minima iniziale – sostiene il Codacons -. Deve essere data a tutti la possibilità di dimostrare, tramite accesso ad un competente arbitro (Acf e/o Anac) il danno subito. Si tratta di un principio di giustizia che non può essere denegato perché garantito da norma imperativa quale l’ art. 47 della Costituzione”. In concreto Modonesi ha invitato i parlamentari dell’ area ferrarese, a prescindere dal partito di appartenenza, a sostenere gli emendamenti in discussione e soprattutto il ripristino di un arbitro che consente, valutando il caso specifico, decisioni di giustizia evitando infiltrazioni di furbetti travestiti da risparmiatori. Il candidato sindaco ha poi aperto a prospettive di più ampia collaborazione con tutte le associazioni di tutela dei consumatori.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox