31 Luglio 2020

Carenza idrica, De Cesare diffida Aca e scrive al ministro dell’ Ambiente

il provvedimento in qualità di presidente provinciale dell’ asso-consu, associazione nazionale di tutela dei diritti dei consumatori/utenti/cittadini
Dopo la dura lettera del sindaco di Chieti , Umberto Di Primio, per l’ emergenza idrica, il candidato Paolo De Cesare, in qualità di presidente provinciale dell’ Asso-Consu, associazione nazionale di tutela dei diritti dei consumatori/utenti/cittadini, insieme al referente del Codacons Abruzzo, Vittorio Ruggieri, ha predisposto una diffida all’ Aca e, per conoscenza, all’ Ersi (Ente regionale del servizio idrico), alla Regione Abruzzo e al ministero dell’ Ambiente.”Chiediamo – spiega De Cesare – il ripristino della regolarità del servizio di somministrazione dell’ acqua ai cittadini del capoluogo teatino. Tale circostanza sta cagionando numerosi problemi, soprattutto alla luce delle esigenze delle famiglie nei mesi estivi e, a maggior ragione, in un periodo caratterizzato dalla nota pandemia Covid 19. Per queste motivazioni, nel diffidare l’ Aca all’ immediato ripristino della regolarità del servizio, viene diffidata l’ Ersi a intervenire immediatamente nei confronti dell’ Aca, in virtù dei propri poteri di vigilanza, e, se fosse necessario, a revocare il servizio all’ Aca”.La diffida prevede che, in caso di inerzia dell’ Ersi, la Regione “dovrà provvedere mediante nomina di un commissario ad acta. Da ultimo il ministero dell’ Ambiente, in virtù del potere di controllo che la norma attribuisce a tale dicastero che, qualora nemmeno la Regione dovesse provvedere, dovrà intervenire in prima persona nominando esso stesso il commissario”.”Nella stessa veste di presidente provinciale Asso-Consum – ricorda De Cesare – nel 2013 ho mobilitato e ottenuto l’ intervento della presidenza del consiglio dei ministri in merito alla redazione e pubblicazione della Carta dei Servizi da parte dell’ amministrazione comunale – ad oggi sulla relativa sezione del sito web del Comune vi è ancora la dicitura ‘in costruzione’, mentre pochi mesi fa ho rivolto alla stessa Aca un’ altra diffida per il rincaro dei costi del servizio idrico”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox