18 Marzo 2020

Cardarelli, dipendenti in malattia durante l’emergenza: “Subito indagine interna”

 

È già stato “disposto tramite gli uffici competenti l’avvio di un’indagine interna mirata ad analizzare ogni singolo caso di malattia” dei dipendenti. È quanto ha comunicato stamane la Direzione Strategica dell’ospedale Cardarelli a proposito dei dipendenti dell’ospedale che in questi giorni, per malattia, non si sono recati al lavoro. Si tratta di 249 medici in totale.

La volontà è “esaminare caso per caso”, questo per “accertare le irregolarità”, ma anche per “tutelare quanti sono legittimamente a casa per comprovate ragioni di salute”.

“Ove emergessero comportamenti scorretti la Direzione Strategica del Cardarelli provvederà a trasmettere l’esito delle indagini agli organi competenti e adottare prontamente i necessari provvedimenti disciplinari”, si sottolinea. “Useremo il massimo rigore – spiega il direttore generale Giuseppe Longo – ma non passi il messaggio che tutti i dipendenti del Cardarelli sono dei ‘malati immaginari'”.

“In questa azienda – è la conclusione del direttore generale – ci sono 3mila donne e uomini che lavorano instancabilmente al servizio dei pazienti. A loro va il nostro ringraziamento per quanto fanno e, voglio sottolinearlo, sono loro i primi a chiederci di fare luce su quanto avvenuto affinché si possano individuare subito le eventuali irregolarità”.
L’esposto del Codacons: “Omissione di soccorso”

“I 249 medici dell’ospedale Cardarelli di Napoli che si sono messi in malattia dovranno rispondere del reato di omissione di soccorso e, se dalla carenza di personale dovesse dipendere anche un solo decesso presso la struttura, del reato di concorso in omicidio colposo”. Così il Codacons, che sul caso presenta oggi un esposto alla Procura della Repubblica di Napoli.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox