6 Marzo 2019

Caramelle per la Festa della Donna, la denuncia del Codacons

 

Ma se gli utenti, sia donne che uomini, si sono accontentati di una risata e qualche sberleffo, per il Codacons c’è poco da ridere: “La campagna lanciata da Trenitalia in occasione della Festa della donna e subito rimossa dall’azienda a seguito delle proteste degli utenti, è altamente offensiva per tutte le donne italiane, e deve portare la società ferroviaria a scusarsi con i propri clienti”.

La notizia arriva in una nota ufficiale in cui il Codacons annuncia un esposto al Dipartimento per la Pari opportunità della Presidenza del Consiglio, in merito all’iniziativa di Trenitalia per la Festa della Donna: “Si tratta di una campagna che si commenta da sola, al punto da essere stata subito rimossa dal sito dell’azienda – spiega il presidente Carlo Rienzi – Se alle clienti più ricche che viaggiano in classe Executive viene regalata una banalissima caramella al limone, a quelle che acquistano classi inferiori cosa pensa di donare la società? Mezza o un quarto di caramella?”.

Secondo il presidente del Codacons, adesso Trenitalia dovrebbe fare qualcosa per scusarsi: “Crediamo che dopo l’indignazione suscitata da più parti Trenitalia farebbe bene, in occasione della Festa della donna, a scusarsi e fare un vero regalo alle proprie clienti, riconoscendo un bonus per viaggiare a prezzi scontati sui treni della società, e fornendo a bordo di tutti i convogli informazioni sugli sportelli antistalking attivi in Italia e sulle altre iniziative in corso contro la violenza sulle donne”

Se l’iniziativa della caramella, poi ritirata da Trenitalia, fosse uno scherzo, un errore o una proposta incompleta, questo non è dato saperlo. Ma una cosa è certa, le donne hanno bisogno e meritano maggiori tutele e parità, non certo una caramella al limone.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox