fbpx
29 Dicembre 2012

Capodanno, la città aperta alle auto

Capodanno, la città aperta alle auto

LECCE – Lecce città aperta anche da oggi fino a Capodanno. L’ esperimento di un centro senza prescrizioni alla viabilità, fortemente voluto dall’ assessore comunale al Traffico, Luca Pasqualini, su richiesta di tutti quei commercianti che avevano invocato zero barriere alle auto per favorire lo shopping, continua anche dopo Natale. La strategia Il Piano del traffico stilato da Palazzo Carafa per queste festività natalizie non subisce una piega: si va avanti per la strada intrapresa che prevede, ove mai si rendesse necessario, «la chiusura di viale De Pietro», all’ altezza della rotatoria su cui ci si immette uscendo dalla superstrada per Brindisi, come annuncia un convinto Pasqualini. Per il resto, si continuerà ad anticipare la pedonalizzazione completa di viale Marconi prima delle 17.30 per evitare gli imbottigliamenti che nei giorni scorsi avevano scatenato le proteste del Codacons. Su viale Marconi, quest’ anno, sono state disposte le pagodine della Fiera di Natale, l’ anno passato sistemate, invece, in piazza Mazzini. La raccomandazione che, anche per questo fine settimana, il Comune indirizza agli automobilisti, specie quelli provenienti dagli altri centri della provincia, è quella di utilizzare tutti i parcheggi di interscambio serviti dai bus navetta che conducono nelle zone centrali della città. In particolare, il parcheggio dell’ area ex Carlo Pranzo resta gratuito fino al 6 gennaio, giorno dell’ Epifania, a disposizione di chiunque ne voglia usufruire. «Dall’ ex Carlo Pranzo fino al centro è una breve passeggiata – rimarca l’ assessore Luca Pasqualini – e comunque, per chi non volesse fare due passi, c’ è a disposizione il pullman che in due minuti conduce in centro». I mezzi elettrici I vigili urbani presidieranno tutte le vie d’ accesso alla città e potranno anche inibire al traffico determinate zone che dovessero essere particolarmente congestionate. «La polizia municipale è stata allertata – conferma Pasqualini – e in qualsiasi momento può bloccare la viabilità. Resta inteso che cercheremo di evitare questa eventualità». Dal 1° gennaio 2013 ci sarà, invece, una novità per tutti i conducenti di veicoli elettrici e ad annunciarla è lo stesso Luca Pasqualini. «Dall’ inizio del nuovo anno prevediamo che tutti i veicoli a trazione elettrica – afferma l’ assessore alla Mobilità – possano circolare anche nelle zone a traffico limitato senza alcun permesso. Inoltre, gli stessi veicoli potranno sostare senza pagare il ticket anche in centro. E’ una soluzione che riteniamo in linea con le prerogative di una città orientata a scelte ecosostenibili». L’ amministrazione comunale, intanto, conferma che dal 1° gennaio si darà corso al nuovo piano del trasporto pubblico che prevede un decremento delle percorrenze degli autobus cittadini di circa 340mila chilometri all’ anno. Si passerà dagli attuali 1.900.000 a 1.560.000 chilometri annuali nel segno del risparmio per le casse comunali. Gli autobus e la Regione «I motivi del taglio delle percorrenze, e di conseguenza delle frequenze (non delle linee), sono da individuare nella necessità di adeguare le stesse alle disposizioni della Regione Puglia – sottolinea in una nota il Comune – che, nonostante le richieste avanzate dal Comune, continua a riconoscere alla mobilita della città di Lecce servizi minimi pari a quei 1.560.000 chilometri annui dall’ ente regionale previsti». Antonio Della Rocca RIPRODUZIONE RISERVATA.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox