21 Gennaio 2020

Caos traffico, Roma seconda dopo Bogotà

ROMA M Tra un ingorgo e l’ altro, e relativa perdita di tempo e di pazienza, i cittadini romani trascorrono in media 254 ore l’ anno nel traffico. Un tempo spropositato che pone la Capitale al secondo posto del podio della classifica redatta dal Global card scorecard di Inrix, analisi dei trend della mobilità e della congestione urbana in oltre 200 città di 38 Paesi. L’ unica città al mondo più caotica di Roma risulta essere Bogotà, capitale della Colombia, con 272 ore. La metropoli sudamericana però sui dati del 2018 fa registrare un -5% mentre Roma un preoccupante +16%. Al terzo posto, invece, si piazza Dublino con (246 ore). Una classifica monopolizzata in generale dall’ Europa che occupa otto delle pri me dieci posizioni della graduatoria. Fra esse c’ è anche Milano. Il capoluogo lombardo è al settimo posto (226 ore), con un differenziale del +6% rispetto all’ anno precedente. In quarta, quinta e sesta posizione si piazzano rispettivamente Parigi (237), la russa Rostovon don (237) e Londra (227). Non va meglio ad altre grandi città ita liane: nella top 30 figurano infatti pure Firenze, quindicesima (195), Napoli diciassettesima (176) e Torino, ventiduesima (167). Un affresco della situazione che, inevitabilmente, fa scatenare la polemica. “Dati così disastrosi sono motivati dall’ incapacità dell’ amministrazione da un lato di incentivare l’ uso dei mezzi pubblici, dall’ altro di ga rantire un servizio di metro, bus e tram adeguato ed efficiente”, dice il presidente del Codacons, Carlo Rienzi. Per l’ associazione dei consumatori si tratta di una vera e propria “violenza verso i cittadini che rimangono per ore imprigionati nelle loro auto”.Matteo Salvini twitta ironico: “Altro record negativo. Dopo autobus in fiamme, metrò ferme e voragini nelle strade, anche questo è colpa di Salvini?”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox