21 Ottobre 2019

Caos Ipogeo, l’ assessore: «Soluzione entro l’ anno»

CIMITERO La procedura di estumulazione minacciata da Ipogeo nei confronti di alcuni eredi di defunti ha creato notevole apprensione tra i cittadini che si trovano di fronte a una situazione molto complessa e difficile da decifrare. Mentre Codacons e Federconsumatori hanno inviato una diffida a Ipogeo, in Comune si cerca di trovare una soluzione al problema della gestione del cimitero che così di certo non può andare avanti. L’ assessore Emilio Ranieri (nella foto) tranquillizza gli utenti spiegando che «la procedura di estumulazione deve prima passare attraverso gli uffici comunali». Difficile dunque che venga rispettato il termine dei 30 giorni, considerando i tempi necessari per questo tipo di procedure. Ipogeo vuole forse mostrare i muscoli per dare un segnale forte? I rapporti tra Comune e gestore vanno certo rivisti, e anche su questo Ranieri ha le idee chiare. «Stiamo ultimando il regolamento delle associazioni – spiega l’ assessore – e poi inizierà un dialogo con Ipogeo per trovare una soluzione a tutti i nodi della gestione del cimitero, non solo al caso delle estumulazioni. Bisognerà mettere mano al regolamento e capire in quale modo poter trovare un equilibrio tra le ragioni di tutti». I nodi sono tanti: la durata delle concessioni, i costi, la retroattività del regolamento, i contenziosi, la rateizzazione del pregresso. Se un colpo di spugna rispetto al regolamento in vigore sembra impossibile, di certo sarà opportuno intervenire con delle modifiche. «Speriamo – commenta Ranieri – di definire in maniera chiara le regole della gestione entro la fine dell’ anno attraverso un dialogo costante con Ipogeo e le associazioni dei consumatori». Codacons e Federconsumatori si sono già mosse concretamente dopo gli ultimi avvisi fatti recapitare agli utenti per il rinnovo dei contratti delle connessioni cimiteriali, contestando il presunto disinteresse da parte degli eredi di una sepoltura. «Alcuni cittadini – spiegano Laura Ardia di Federconsumatori e Massimo Cusumano del Codacons – segnalano l’ attivazione da parte del gestore dei servizi cimiteriali, Ipogeo srl, della procedura prevista dall’ art. 35 del regolamento. Secondo il gestore, in caso di mancata sottoscrizione del rinnovo della concessione o di mancata risposta ai loro inviti a presentarsi, compresi i famigerati post-it gialli, ritengono gli eredi disinteressati alla tomba e quindi richiedono al Comune l’ autorizzazione a estumulare. Immediata quindi la nostra diffida in risposta, in quanto il concetto di disinteresse non è precisato in alcun modo e i relativi criteri di determinazione non sono indicati. Pertanto il sindaco è stato invitato a non autorizzare nulla del genere e a procedere invece alla verifica della regolarità della procedura e della sua legittimità». © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox