1 Agosto 2006

Caos aeroporti, Air One rischia maximulta

Caos aeroporti, Air One rischia maximulta





Roma. Continuano i ritardi e le cancellazioni di alcuni voli della compagnia Air One in diversi aeroporti italiani. Tra le proteste dei passeggeri bloccati negli scali, sono stati soppressi o ritardano, diversi voli da Milano Linate, Roma Fiumicino, Bari Palese e Torino Caselle. Proseguono anche le proteste dei passeggeri: ai check-in Air One si sono formate file molto lunghe fra richiesta di informazioni e lamentele. I ritardi e le cancellazioni sarebbero causati in parte dalle difficoltà di composizione di alcuni equipaggi, dopo che l?operativo era saltato, nello scorso fine settimana, per il maltempo. Ed a Napoli Capodichino, il volo charter per Rodi in partenza alle 13,30, è decollato alle 21,30 per un improvviso malore del pilota, secondo quanto detto dalla compagnia. I 102 passegeri hanno protestato a lungo per la sosta forzata. La compagnia, scusandosi per i disagi, spiega che il disservizio è stato causato soprattutto dal maltempo del fine settimana ma anche da qualche problema tecnico ad alcuni aeromobilii. Intanto l?Enac ha convocato ieri, i vertici della compagnia. Ed il Codacons chiede una maxi multa per i disagi creati ai cittadini. Intanto, il portavoce della compagnia fa sapere che per riportare al più presto la situazione alla normalità ieri Air One non ha venduto ulteriori biglietti in modo da riproteggere coloro che sono in attesa di partire. Il portavoce della compagnia ha sottolineato che non c`é assenza di equipaggi perché il personale è andato in ferie ma perché, con i ritardi e le cancellazioni da venerdì scorso ci sono state ripercussioni a cascata su tutto l?operativo (tutti voli nazionali ed internazionali), e piloti e assistenti di volo sono andati fuori turno.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox