3 Febbraio 2011

Campidoglio/ Tar Lazio blocca aumenti taxi: discussione il 23/2

Accolto ricorso consumatori, Codacons: Fino a allora tutto fermo

Dopo i dubbi espressi dall’Antitrust la scorsa settimana, oggi il Tar del Lazio ha bloccato gli aumenti delle tariffe dei taxi a Roma. Almeno fino al prossimo 23 febbraio, ci sarà la discussione nel merito della questione. Con provvedimento monocratico il Tribunale regionale, rende noto il Codacons, "valutata nel bilanciamento degli interessi l’irreparabilità del danno all’utenza", ha accolto il ricorso presentato da Codacons, Associazione utenti dei servizi pubblici, Movimento difesa del cittadino e Unione nazionale consumatori, e ha sospeso gli atti impugnati dalle associazioni, ossia la contestata delibera n. 58 del Consiglio comunale capitolino, il parere della Commissione di congruità, la circolare dell’assessore alla Mobilità Antonello Aurigemma con cui si sollecitavano le officine ad adeguare i tassametri, e tutti gli atti connessi. "Dopo aver sentito le associazioni dei consumatori e l’avvocato del Comune Luigi D’Ottavi, il Tar ha deciso di bloccare tutto almeno fino al prossimo 23 febbraio, quando verrà discussa la richiesta di sospensiva. Fino ad allora – spiega il Codacons – non potrà essere apportata alcuna modifica ai tassametri e non potranno essere applicati gli aumenti tariffari".

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox