4 Marzo 2016

Camera, le pene per i deputati 5s Proteste contro la legge sui mutui

Camera, le pene per i deputati 5s Proteste contro la legge sui mutui

L’ Ufficio di Presidenza della Camera ha deciso una serie di sospensione dai lavori da 3 a 6 giorni per i deputati grillini Alberti, Bianchi, Brugnarotto, Cariello, De Rosa, Della Valle, Sorial, Tripiedi, Di Stefano, Toninelli, Villarosa. Gli onorevoli “portavoce” si erano resi colpevoli di avere esposto dei cartelli durante il dibattito sulle misure relative ai mutui. Il Parlamento attende infatti di ratificare un provvedimento del Parlamento europeo, secondo il quale le banche sono autorizzate a prendere possesso e rivendere e case acquistate tramite mutui, se gli acquirenti “saltano” almeno sette rate (anche non consecutive) del mutuo stesso. Un provvedimento che ha allarmato sindacati e parti sociali. Il Codacons denuncia: «Sul fronte delle banche, Renzi si sta comportando peggio di Mussolini. Il suo governo vuole infatti cancellare uno dei migliori articoli del Codice Civile, il 2744, che vieta il cosiddetto “patto commissorio” e cioè ‘il patto col quale si conviene che, in mancanza del pagamento del credito nel termine fissato, la proprietà della cosa ipotecata o data in pegno passi al creditore». Secondo l’ Ugl «Dietro il tentativo dell’ esecutivo di far approvare la direttiva in questione, peraltro con effetti retroattivi, ci sia il tentativo di mettere le mani sulle case degli italiani in difficoltà con il pagamento del mutuo». •

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this