11 Marzo 2020

Cambiano le prenotazioni

ROMA – Trenitalia (Gruppo FS Italiane) ha avviato l’ utilizzo di un nuovo criterio per la prenotazione dei posti a bordo delle Frecce. La nuova funzione di prenotazione, ideata e realizzata da FSThecnology (società del Gruppo) garantisce il rispetto delle distanze di sicurezza prescritte dalle disposizioni in materia di prevenzione e diffusione del virus COVID-19, mantenendo invariato il comfort offerto ai viaggiatori. Il nuovo criterio di prenotazione è un’ ulteriore azione, dopo quelle già avviate dal Gruppo FS Italiane a tutela dei viaggiatori e dipendenti: potenziamento delle attività di sanificazione e disinfezione dei treni e dei luoghi di lavoro, riducendo gli intervalli di tempo fra una sessione di pulizia e la dei treni dispenser di disinfettante per le mani; istituzione di una task force intersocietaria per monitorare costantemente l’ evoluzione della situazione e garantire il coordinamento di tutti gli interventi disposti dai provvedimenti governativi in materia. Sui canali di vendita di Trenitalia, inoltre, è aggiornata l’ offerta commerciale con tutte le modifiche. Le informazioni sulla circolazione dei treni sono disponibili su App Trenitalia e il sito trenitalia.com. Nel frattempo il Codacons chiede che Trenitalia e Italo rimborsino integralmente i biglietti a chi ne fa richiesta, indipendentemente dalla destinazione e dai motivi della rinuncia al viaggio. “Stiamo ricevendo centinaia di segnalazioni da mano biglietti per collegamenti ferroviari e che, alla luce delle limitazioni agli spostamenti decise ieri dal Governo, non possono più affrontare i viaggi in programma per i prossimi giorni, perché non giustificati da esigenze lavorative o sanitarie – spiega l’ associazione Mentre Trenitalia, sul proprio sito, prevede rimborsi per alcuni casi specifici (soggetti in quarantena, viaggi programmati per partecipare a eventi annullati o viaggi all’ estero), Italo-Ntv, questa mattina, sul proprio sito non fornisce alcun chiarimento sui rimborsi ai viaggiatori, e molte segnalazioni ricevute dal Codacons denunciano come l’ azienda starebbe negando i rimborsi a chi rinuncia alle partenze”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox