20 Gennaio 2020

«Cally incita allo stupro Non canti al Festival»

polemica a sanremo per il rapper
nTutti contro Junior Cally. La prevista partecipazione del rapper al Festival di Sanremo scatena le proteste di gran parte del mondo politico per i testi delle sue canzoni che inneggerebbero «all’ odio, agli omicidi, agli stupri, ai furti e utilizza parolacce». Anche il presidente della Rai, Marcello Foa, esprime forte «irritazione» per la presenza di Cally definita «eticamente inaccettabile». Il leader leghista rincara la dose: «Mi auguro che uno che incita all’ odio e alla violenza contro le donne non metta piede sul palco di Sanremo». Da Forza Italia arriva la richiesta alla Rai di «spiegazioni che non siano scialbe». Duro che il Pd: «Chi incita allo stupro non può avere spazio». E il Codacons annuncia che se «il rapper salirà sul palco dell’ Ariston è pronta una denuncia alla Rai per eventuali messaggi disedicativi lanciati dal cantante».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox