7 Febbraio 2007

CALCIO/PORTE CHIUSE, RIENZI: SPETTATORE HA DIRITTO A RISARCIMENTO

Roma, 6 feb. (APCom) – Risarcimento e forse anche rimborso dei danni, perchè si è scelto di fare l`abbonamento allo stadio e non al teatro, ad esempio. Il presidente del Codacons, l`avvocato Carlo Rienzi, plaude all`impianto generale delle misure annunciate dal governo contro la violenza negli stadi, ma è pronto a tutelare coloro i quali “venissero messi nell`impossibilità di seguire la propria squadra“ del cuore. “Se lo stadio non è a norma e l`incontro si deve svolgere a porte chiuse, il titolare di abbonamento ha diritto ad un rimborso – spiega Rienzi – Non c`è dubbio. E` una causa vinta“. E` automatico che le società di calcio debbano restituire i soldi ai tifosi? “Certamente. Non può esistere nessuna clausola sottoscritta alla stipula del contratto“. Qualora però ci fossero delle `resistenze` da parte dei club bisognerà ricorrere ad un giudice. Ed allora sarete pronti a tutelare questi consumatori? “Certamente. Siamo a disposizione in tutta Italia. I nostri avvocati non avranno problemi ad istruire gli eventuali ricorsi. Rispondiamo al numero 892007“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox