2 Settembre 2002

CALCIO: SVENDERE I MIGLIORI CALCIATORI CONSENTE IL RISARCIMENTO DEI TIFOSI

    INTESA DEI CONSUMATORI: IL MERCATO DEI CALCIATORI DEVE CHIUDERSI PRIMA DELL?INIZIO DELLA CAMPAGNA ABBONAMENTI LE PROCURE DELLA REPUBBLICA POSSONO INTERVENIRE PER FRODE IN COMMERCIO PER LA CESSIONE DELLE “PERLE“ DELLE SQUADRE DI CALCIO








    Il Codice penale e il decreto legislativo n.24 del 2/2/2002, entrato in vigore il 23/02/2002, prevedono tutele e garanzie particolari per il consumatore. Se ad esempio a un cittadino viene offerto un bene che ha determinate caratteristiche e qualità e questo accetta di acquistarlo, il bene ceduto deve avere le caratteristiche e le qualità promesse. Se ciò non avviene il cittadino può rivalersi presso il venditore.

    Allo stesso modo un tifoso che ha acquistato un abbonamento per vedere le partite di una squadra di calcio, perché convinto che nella stessa avrebbero giocato i calciatori migliori e che questa fosse composta in un certo modo (e quindi il prodotto acquistato corrispondesse a determinati canoni qualitativi) può far valere i propri diritti denunciando presso le Procure della Repubblica competenti i club calcistici, oppure agire dinanzi al Giudice di pace per ottenere la riduzione del costo dell?abbonamento pagato, quando la società calcistica cede poco prima dell?inizio del campionato i giocatori modificando così l?assetto dell?intera squadra.

    Secondo l?Intesa dei consumatori (Adoc, Adusebf, Codacons e Federconsumatori), cui ha aderito anche la Casa del Consumatore, non è possibile vendere l?abbonamento per le partite di una squadra di un tipo e poi metterne in campo una diversa perché i giocatori sono stati ceduti, e i tifosi delusi dagli eventi di questi giorni (la partenza di Ronaldo, la cessione di Crespo e Nesta) devono essere indennizzati attraverso il rimborso o la riduzione del prezzo dell?abbonamento.

    Per l?Intesa inoltre il mercato dei calciatori deve chiudersi prima dell?inizio della campagna abbonamenti, proprio per evitare che si vendano abbonamenti per una squadra di un tipo, offrendo poi ai tifosi una squadra di altro tipo.

















    Codacons




    Adoc




    Adusbef




    Federconsumatori



    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox