25 Agosto 2004

CALCIO: NAPOLI; UDIENZA SOSPESA IN TRIBUNALE CIVILE

CALCIO: NAPOLI; UDIENZA SOSPESA IN TRIBUNALE CIVILE
GIUDICE DEVE DECIDERE SU BLOCCO B;LEGALI FIGC DEPOSITANO MEMORIA

Il giudice della sesta sezione feriale del Tribunale civile di Napoli, Antonio Mungo, ha disposto una sospensione di circa un`ora dell`udienza fissata per confermare o revocare i provvedimenti con i quali il tribunale partenopeo ha inibito alla Figc l`uso del titolo sportivo e la sospensione dei calendari della serie B e della Coppa Italia, quest`ultimo limitatamente a quattro partite, in assenza dell`iscrizione del Napoli alla serie B. Nella prima parte dell`udienza, durata un`ora e mezza, si sono costituite le parti. Si sono presentati la curatela fallimentare del Napoli, la Figc, il Coni, le associazioni dei consumatori Adusbef, Codacons e Intesa Consumatori, e i rappresentanti della Italgest, una delle società che ha chiesto il fallimento del Napoli. I legali della Figc hanno presentato una memoria. Il consulente della curatela fallimentare, Francesco Fimmanò, uscendo dall`aula, ha confermato che nella serata di ieri le parti interessate all`acquisizione del titolo sportivo del Napoli sono state invitate a presentarsi sabato mattina in tribunale a presentare le loro proposte, “secondo i requisiti richiesti dalla curatela“.

    Aree Tematiche:
  • EURO
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox