12 Maggio 2004

CALCIO: INCHIESTA SCOMMESSE;CODACONS, VINCITE TOTO A RISCHIO

CALCIO: INCHIESTA SCOMMESSE;CODACONS, VINCITE TOTO A RISCHIO




ADOC CHIEDE AI MAGISTRATI DI SENTIRE LE AGENZIE SPORTIVE




(ANSA) – ROMA, 11 MAG – Dopo il nuovo “scandalo“ del calcio e l`ipotesi di un giro di scommesse clandestine “che avrebbero modificato anche i risultati di alcune partite dei campionati in corso“, molti scommettitori potrebbero chiedere alle autorità giudiziarie l`annullamento delle vincite e il risarcimento dei danni. Ad affermarlo è il Codacons il cui presidente Carlo Rienzi sostiene che “se le indagini accerteranno i reati contestati e il condizionamento delle partite di calcio dei campionati in corso sono a rischio di annullamento tutte le vincite del Totocalcio per gli stessi campionati. La modifica illecita dei risultati delle partite – continua – legittimerà inoltre gli scommettitori che avevano giocato le schedine a presentare una valanga di cause dinanzi le autorità giudiziarie, chiedendo l`annullamento delle vincite e il risarcimento dei danni“. Sull`argomento interviene anche il sindacato dei consumatori Adoc che chiama in causa le agenzie sportive chiedendo che anche loro vengano sentite dagli inquirenti. “Il calcio vive da troppo tempo ignorando i propri mali – commenta il presidente Carlo Pileri -: dopo quelli gestionali e sportivi è giusto quindi sviscerare anche quelli relativi alle presunte combine e supposte partite truccate, perché i tifosi e gli scommettitori meritano rispetto e uno sport pulito“. Troppe volte infatti, sostiene il sindacato, “telecamere a bordo campo e tifosi attenti si sono accorti di comportamenti a dir poco sospetti adottati da alcuni giocatori“. L`Adoc ricorda che “c`é stato chi ha rimproverato immotivatamente un compagno di squadra dopo un salvataggio della propria porta, chi è sembrato dispiaciuto dopo aver segnato un gol, chi è stato aggredito all`imbocco dello spogliatoio dai compagni di squadra per aver segnato un gol quando tutto lasciava presagire un pareggio annunciato…“. Situazioni che i tifosi e gli scommettitori ricordano e sui quali l`Adoc chiede venga fatta chiarezza. “Verso la fine di ogni campionato – conclude il sindacato – le agenzie sportive sistematicamente non quotano alcune partite. Tra quelle sulle quali non è stato possibile scommettere, ci sono anche alcune tra quelle che sarebbero emerse nelle indagini avviate oggi dalla procura di Napoli. Perché allora non sentire anche le agenzie sportive su questa vicenda?“. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox