20 Maggio 2020

CAFFE’, CODACONS REPLICA A IEI. IDIOZIE SENZA SENSO

     

    SE IL COSTO DEL CAFFE’ IN ITALIA E’ MINORE CHE ALL’ESTERO NON SIGNIFICA CHE BARISTI DEBBANO AUMENTARE I PREZZI

    PRONTI A DENUNCIARE I BARISTI PER REATI SPECULATIVI. SE OPPORSI AD AUMENTI INGIUSTIFICATI E SPECULATIVI È IDEOLOGIA ALLORA CODACONS DA 40 ANNI HA QUESTA SANTA IDEOLOGIA

    Le affermazioni odierne dell’ Istituto Espresso Italiano in merito al prezzo del caffè sono idiozie senza senso. Lo sostiene il Codacons, replicando alle dichiarazioni odierne dell’ente contro la denuncia sui rincari lanciata dall’associazione.
    “Il fatto che il caffè in Italia costi meno rispetto al resto d’Europa non significa un bel nulla, e di certo non giustifica rincari dei prezzi fino al +50% – afferma l l’associazione – I listini dell’espresso sono bassi per il semplice fatto che in Italia si consumano maggiori tazzine rispetto al resto del mondo, e il caffè è una tradizione che regala lauti guadagni agli operatori del settore. Non c’è alcun nesso tra le dichiarazioni dello Iei e i rincari registrati negli ultimi giorni, che hanno il solo scopo di scaricare sui consumatori i costi legati alle sanificazioni e i minori guadagni dovuti alle chiusure degli esercizi”
    Le dichiarazioni dell’Istituto Espresso Italiano sono gravissime perché potrebbero portare molti gestori ad aumentare immotivatamente i prezzi del caffè, e pertanto monitoreremo i listini per presentare una denuncia anche contro l’istituto per induzione a commettere reati speculativi su merci.
    I consumatori inviino al Codacons gli scontrini eccessivi e segnalino abusi e rincari alla mail info@codacons.it o al numero 89349966

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox