28 Luglio 2020

C’ è chi teme: “Sarà un flop”

“I saldi estivi si preannunciano un flop totale, sia a causa della situazione di crisi delle famiglie, sia per la data di partenza ufficiale degli sconti fissata al primo agosto”. Lo afferma il Codacons in una nota, sottolineando come le Regioni si siano mosse in ordine sparso sul tema. “Molte Regioni – si legge ancora nel comunicato diffuso dall’ associazione – hanno deliberato una proroga al divieto di effettuare vendite promozionali nei 30 giorni pre cedenti i saldi estivi, con la conseguenza che, di fatto, gli sconti sono già partiti in tutta Italia. Inoltre, con la riapertura dei negozi nella fase post-Covid, i commercianti hanno da subito applicato offerte e ribassi alla propria clientela, per attirare consumatori e recuperare almeno in parte le perdite dovute al lockdown”. Per il Codacons si tratta di “una situazione di confusione totale che finirà per affossare i saldi: chi intendeva acquistare prodotti di abbiglia mento o calzature ha già approfittato delle offerte in corso, e gli sconti di fine stagione raccoglieranno solo le briciole. Il Codacons stima un tracollo degli acquisti durante i saldi estivi che, a fine periodo, raggiungerà il -30% rispetto agli ultimi anni, sia come effetto del generale impoverimento degli italiani a causa del coronavirus, sia per “la presenza di promozioni e ribassi già in corso da settimane in tutta Italia”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox