5 Febbraio 2005

C`è chi con il 53 ha già vinto

Mentre milioni di italiani lo stanno inseguendo e sognando da mesi, c`è chi con il 53 ha già vinto. L`Erario ed i ricevitori possono infatti già festeggiare lauti guadagni derivanti dalla febbre da 53. Vale la pena ricordare che la caccia al centenario veneto, che ha raggiunto le 181 estrazioni di assenza vale a dire il nono ritardo di sempre nella storia del Lotto, ha una precisa data di inizio. Si tratta del 21 agosto 2004, vale a dire l`estrazione successiva all`uscita del 67 su Venezia che era l`estratto più ritardato del momento. A partire da quella data, gli italiani hanno puntato sul 53 ben 4.274 milioni di euro. Una cifra molto consistente, se si considera anche il fatto che è stata raccolta in appena 5 mesi e mezzo. E secondo le stime dell?agenzia specializzata Agicos, il centenario veneto ha già portato nelle casse dell`Erario oltre 1,1 miliardi di euro, mentre i ricevitori hanno già guadagnato con il 53 ben 341,9 milioni di euro (oltre 622 miliardi del vecchio conio). Bisogna ricordare che il ricevitore del Lotto ha un aggio dell`8%, il che vuol dire che ogni 100 euro giocati se ne mette in tasca 8. In pochi mesi il 53 ha fruttato un guadagno medio ad ogni ricevitoria italiana di 12.256 euro (quasi 24 milioni di lire). In pratica in media un ricevitore ha guadagnato 2.228 euro al mese, più di un normale stipendio, solo con il 53 di Venezia. Ma ci sono nette differenze tra le singole province secondo i dati elaborati dall?Agicos. In particolare sono 39 le province italiane con un guadagno superiore alla media nazionale. Spicca soprattutto Bergamo dove ogni ricevitoria ha guadagnato mediamente, in appena 5 mesi e mezzo di gioco sul 53, ben 24.497 euro. In pratica un ricevitore bergamasco si è messo in tasca, grazie al 53, 4.454 euro al mese. Una cifra davvero importante visto che non si parla di incasso ma bensì di guadagno. Sul podio anche Lecco, con guadagni per ogni ricevitoria di 21.681 euro e Brescia (21.561). Il dato sorprendente è che le prime 6 posizioni sono tutte occupate da province della Lombardia. La prima provincia del Sud è Napoli, presente in settima posizione, con guadagni per ogni ricevitore per 19.561 euro. Cinque invece le province dove ogni ricevitoria ha finora guadagnato meno di 5mila euro dal gioco del 53. In ultima posizione Potenza, dove un ricevitore si è mediamente messo in tasca con il ritardatario veneto 4.080 euro, seguita da Avellino (4.388,86), Matera (4.703), Catanzaro (4.731,11) e Cosenza (4.956,32). Per trovare la prima provincia del Nord, tra quelle che hanno incassato di meno, bisogna salire in ventunesima posizione dove si piazza Trieste con guadagni medi per 7.938 euro. E nette differenze ci sono anche tra le varie regioni. Al primo posto la Lombardia, dove ogni ricevitore ha finora guadagnato in media 19.594 euro. Sul podio anche i ricevitori dell?Emilia Romagna, che hanno con 14.090 euro e quelli del Piemonte che hanno intascato 14.089 euro a testa. Va male ai ricevitori della Basilicata che hanno finora guadagnato mediamente «solo» 4.273 euro. Ma oggi c?è anche chi combatterà contro il centenario lagunare. In concomitanza con l?estrazione del Lotto, il Codacons scenderà infatti in piazza a Venezia, davanti alla sede dell?Agenzia delle Entrate, per protestare contro la «febbre da 53».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox