7 Maggio 2010

Bus e metrò fanno fracasso A processo ex direttore generale Atm

MILANO – TROPPO RUMOROSI i depositi dei mezzi Atm e le linee del metrò. E persino la pubblicità diffusa nell’ attesa dei convogli non rispetta i limiti, secondo la procura. A processo è finito così Roberto Massetti, ex direttore generale di Atm spa, accusato di inquinamento acustico. Ieri mattina davanti al giudice Carmen D’ Elia della quarta sezione penale è iniziato il dibattimento, con la richiesta del Codacons di potersi costituire parte civile. Il tribunale deciderà l’ undici giugno, alla prossima udienza. Proprio da un esposto del comitato consumatori prese il via l’ indagine. Allegato alla denuncia c’ era una ricerca dello Studio di ingegneria acustica e vibrazioni di Milano, secondo cui sul metrò tra San Donato e Duomo si registrava il picco record di 111,1 decibel, in pratica più dei decibel prodotti da una motosega o da un trapano. Allarmanti anche i dati di altre tratte: punte superiori ai 108 decibel sia tra Maciachini e San Donato che tra Abbiategrasso e Cascina Gobba. Il pm Giulio Benedetti affidò a sua volta una consulenza, dalla quale l’ allarme decibil venne confermato. Da qui le accuse contestate a Massetti, che riguardano non solo le «emissioni rumorose prodotte dalla circolazione di convogli della linea metropolitana nel tratto non interrato della linea verde», ma anche quelle «provocate dall’ uscita e dall’ ingresso dei veicoli di trasporto di superficie nei depositi di rimessaggio Atm spa». E persino quelle «provocate dalla proiezione di audio filmati pubblicitari sonori trasmessi presso le banchine delle stazioni delle linee metropolitane 1, 2 e 3». «L’ inquinamento acustico è un problema serio», commentava l’ avvocato Marco Maria Donzelli presidente del Codacons milanese, presentando l’ esposto. «I rumori molesti non sono solo un semplice fastidio ma sono fonte di stress, disturbi del sonno, ansia, ore di lavoro perse, calo delle difese immunitarie, creano disturbi di apprendimento, specie nei bambini, oltre a numerose altre patologie». M.Cons.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox