25 Aprile 2016

Bus Atac si schianta nella notte: tre feriti

Bus Atac si schianta nella notte: tre feriti
l’ incidente potrebbe
essere stato causato da un colpo di sonno o da un malore. in ospedale
due passeggeri lievemente contusi gamba fratturata per il conducente che
ha perso il controllo del mezzo ed è finito contro uno spartitraffico
in via tiburtina

IL CASO Potrebbe essere stato un malore o un colpo di sonno a far perdere il controllo dell’ autobus al conducente della linea N23 che la scorsa notte, poco dopo le tre, si è schiantato contro uno spartitraffico in via Tiburtina, all’ altezza del civico 911, subito dopo l’ incrocio di Casal dè Pazzi. Sono solo alcune delle ipotesi al vaglio degli agenti del IV gruppo della polizia municipale che si occupano dei rilievi. I vigili non escludono però altri fattori e per questo hanno richiesto che l’ autista fosse sottoposto in ospedale ai test sull’ assunzione di alcol e droga; ora si attendono gli esiti. LE INDAGINI A quanto ricostruito finora, sulla base delle prime testimonianze raccolte, sembra che il conducente del bus, dipendente dell’ Atac da oltre 15 anni, dopo aver perso il controllo del mezzo avrebbe provato a rimetterlo in carreggiata, ma senza riuscirci. L’ uomo è rimasto incastrato con una gamba tra le lamiere riportando la frattura di una tibia. Ricoverato in codice rosso al Policlinico Umberto I, non è in pericolo di morte. Feriti in modo lieve due passeggeri trasportati in codice verde al Pertini. L’ AZIENDA Intanto l’ Atac ha fatto sapere di aver avviato un’ indagine interna per accertare le cause dell’ incidente. «L’ autobus, per ragioni ancora da accertare – spiegano – è finito su un guard rail provocando il ferimento del conducente a una gamba. A bordo due passeggeri sono rimasti contusi. Sono stati immediatamente allertati i soccorsi e fornito tutta l’ assistenza necessaria a passeggeri ed autista». Il tratto di via Tiburtina interessato è stato chiuso al traffico, in direzione centro, fino alle 6.30. «Ancora una volta un autobus di linea è protagonista di una uscita di strada – dice il presidente Codacons, Carlo Rienzi, candidato a sindaco di Roma – Negli ultimi due anni sono stati troppi gli incidenti analoghi registrati nella Capitale». A questi si aggiungono numerosi tamponamenti e scontri tra tram, e di recente anche il deragliamento del trenino Termini-Centocelle. «I bus che circolano in città continuano a perdere pezzi – conclude Rienzi – una escalation di cedimenti strutturali che desta grande preoccupazione e fa sorgere molti dubbi sullo stato dei mezzi pubblici romani. Per questo, riteniamo indispensabile e urgente verificare non solo le cause dell’ incidente della scorsa notte, ma anche accertare lo stato di affidabilità e resistenza dei bus capitolini». Elena Panarella elena.panarella@ilmessaggero.it © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox