13 Maggio 2020

Borgosesia, dopo no Azzolina il sindaco disobbedisce Bimbi in palestra e ludoteca

in autunno ipotesi mascherine per docenti, personale e studenti. codacons: costo di 1 miliardo per famiglie
Roberto MaggioBORGOSESIA. Zainetto in spalle e quaderni in mano, i bambini di Borgosesia e di Quarona, Comuni della Valsesia a trazione leghista, tornano «in classe». Non a scuola, perché «qualcuno che a Roma non riesce a dare risposte ai propri cittadini – dicono i sindaci Paolo Tiramani e Francesco Pietrasanta – ha messo i bastoni tra le ruote», ma in ludoteca e nella palestra comunale, dove ricevono un «servizio di assistenza». Un aiuto ai genitori tornati al lavoro, e che quindi non possono badare ai propri figli, che ha scatenato le polemiche: al no della ministra Azzolina, contraria a una sperimentazione ritenuta in contrasto con le disposizioni per il contenimento del coronavirus, si aggiunge la contrarietà dei sindacati, che parlano di rischi per la salute delle famiglie e dei bambini stessi, oltre che delle lavoratrici e dei lavoratori coinvolti. Sindacati che hanno incontrato in videoconferenza la ministra e il Cts per le proposte sulla riapertura delle scuole a settembre. «Dove il governo non è arrivato, arrivano la pubblica amministrazione e gli enti locali», sostiene Tiramani, parlamentare del Carroccio, che con il collega di Quarona, Francesco Pietrasanta, non si è fermato neppure quando è arrivato il no della dirigente scolastica dell’ Istituto comprensivo, Raffaella Paganotti. «E’ strano che a poche ore dall’ inizio del servizio arrivi uno stop da preside e provveditorato – sottolinea Tiramani – evidentemente al ministro Azzolina deve aver dato fastidio vedere un progetto così a pochi chilometri da casa sua…». Nessun «fastidio personale», ribattono dal ministero dell’ Istruzione, al lavoro con gli esperti per l’ autunno. Oltre al distanziamento con banchi separati di almeno un metro e mezzo, una delle ipotesi è quella di rendere obbligatorio l’ uso della mascherina, oltre che per docenti e personale, per tutti gli studenti sopra i sei anni, con un costo secondo il Codacons di oltre un miliardo di euro per le famiglie.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox