4 Ottobre 2021

Bonus terme, quello di novembre è un bonus folle!

 

Il bonus terme, l’agevolazione fino a 200 euro per tutti, senza limiti ISEE , è in arrivo!

L’apertura delle prenotazioni, inizialmente prevista per la metà di ottobre, è ora slittata all’8 novembre, dal momento che solo a partire da giovedì 28 ottobre gli istituti termali interessati ad aderire all’iniziativa potranno registrarsi alla piattaforma online di Invitalia.

Con l’annuncio del Mise, rimane il rischio che si possa assistere a un vero e proprio click day.

I cittadini potenzialmente beneficiari del bonus includono una vasta platea, dal momento che gli unici requisiti per poter godere della nuova agevolazione sono essere maggiorenni e risiedere in Italia.

Ma di tutti coloro che potranno usufruire dello sconto per sull’acquisto di servizi termali, sono solo circa 260 mila coloro che riusciranno a godere del bonus.

Il bonus terme è infatti a esaurimento risorse: solo chi arriverà tra i primi potrà accaparrarsi lo sconto del 100% sui servizi termali.

Sul tema si è espresso anche il Codacons che boccia il bonus terme in quanto, secondo l’associazione, “non aiuterà né i cittadini né gli stabilimenti termali danneggiati dal Covid”.

D’altra parte, benché non esistano particolari limitazioni d’accesso, è pur vero che, in vista del probabile click day, solo alcuni utenti potrebbero essere avvantaggiati e accaparrarsi lo sconto per andare alle terme e vivere qualche giorno di relax.
Bonus terme cos’è, come funziona e quando richiederlo: gli obiettivi dell’agevolazione

Con la pubblicazione del decreto, durante l’estate, che ne regola il funzionamento e le modalità, gli italiani sono venuti a conoscenza dell’imminente arrivo di un altro bonus nel 2021: il bonus terme.

Si tratta di un’agevolazione aperta a tutti i cittadini italiani maggiorenni che dà diritto a uno sconto sull’acquisto di servizi termali presso gli istituti che aderiranno a tale iniziativa.

L’obiettivo del bonus terme diventa così duplice:

da una parte punta a regalare agli italiani, provati dalle conseguenze economiche e anche sociali della pandemia, uno sconto che permetta loro di rilassarsi a costo zero o, comunque, a costi ridotti; dall’altro, il governo ha voluto tendere una mano al settore che, più di altri, ha risentito delle misure di contenimento anti Covid-19.

Gli stabilimenti termali hanno infatti accolto con entusiasmo la nuova agevolazione concessa dallo Stato che potrà incentivare gli italiani a usufruire dei loro servizi, contribuendo così a una ripresa generale dell’intero settore.

Potrebbero non essere pochi gli enti termali che decideranno di iscriversi alla piattaforma che verrà aperta da Invitalia (Agenzia nazionale per lo sviluppo, di proprietà del Ministero dello sviluppo economico) giovedì 28 ottobre, per aderire all’iniziativa.

In estate sembrava che i tempi sarebbero stati più ridotti: si era parlato infatti di un’apertura delle prenotazioni già a metà ottobre.

Adesso, però, il Mise comunica la definitiva data, oltre a quella del 28 ottobre per gli istituti termali, per poter richiedere il bonus:

i cittadini potranno effettuare la propria prenotazione, rivolgendosi direttamente agli stabilimenti termali scelti dalla lista messa a disposizione dal Ministero dello sviluppo, a partire dall’8 novembre.

Coloro che potranno richiedere il bonus sono tutti i maggiorenni residenti in Italia.
Come funziona il bonus terme e come prenotare i servizi termali

A partire dall’8 novembre sarà dunque possibile per i cittadini effettuare la prenotazione presso gli istituti termali.

La prenotazione sarà ovviamente valida solo se effettuata presso i centri termali accreditati (cioè tutti coloro che si saranno pre-registrati sul sito di Invitalia il 28 ottobre).

Per individuare gli istituti termali presso i quali è possibile effettuare la prenotazione, usufruendo del bonus terme, i cittadini potranno consultare la lista degli enti accreditati che verrà resa disponibile sul sito del Ministero dello sviluppo economico e sul sito di Invitalia.

Sarà poi il centro termale scelto a rilasciare l’attestato di prenotazione e a richiedere a Invitalia, una volta che il cittadino avrà usufruito dei suoi servizi, a richiedere il rimborso del valore del buono utilizzato dall’utente.

Il bonus coprirà il 100% del valore del servizio, entro il limite di 200 euro per ciascun soggetto il quale non potrà cedere, né a titolo gratuito né in cambio di denaro, il proprio bonus.

Per i cittadini che intendono prenotare per beneficiare dello sconto c’è quindi da aspettare fino a lunedì 8 novembre o comunque l’avviso che verrà pubblicato dal Mise non appena saranno aperte le procedure per le prenotazioni.

Il bonus dovrà poi essere utilizzato entro i 60 giorni successivi alla sua emissione. I servizi dovranno essere usufruiti entro questo termine. In caso contrario, le risorse torneranno a disposizione nel plafond generale.
Bonus terme senza ISEE: 200 euro per tutti… non proprio!

Come da indicazioni sul sito del Ministero dello sviluppo economico e del decreto che contiene informazioni e modalità per usufruire del bonus terme 2021, la nuova agevolazione riguarda gli istituti termali che offrono servizi termali, inclusi prestazioni di wellness e beauty e che:

operano nel settore termali e delle acque minerali curative; sono iscritti al Registro delle imprese con codice Ateco 2007 96.04.20 “Stabilimenti termali”; avranno proceduto con la registrazione sulla piattaforma online messa a disposizione da Invitalia il 28 ottobre.

Per quanto riguarda i cittadini che potranno beneficiare del bonus terme, invece, si tratta potenzialmente di tutti gli italiani che hanno residenza in Italia e che sono maggiorenni.

Per ottenere lo sconto del 100%, fino a un massimo di 200 euro per soggetto, il governo non ha previsto alcun limite ISEE, la certificazione che viene invece impiegata per regolare l’accesso e moltissime altre prestazioni e agevolazioni statali.

Senza alcuna necessità di rientrare in soglie ISEE prestabilite, dunque, i cittadini non devono possedere requisiti legati al reddito né al patrimonio.

Ciò significa che la platea del bonus terme è vastissima e che, essendo il bonus a esaurimento risorse, cioè disponibile finché i 53 milioni di euro stanziati per l’agevolazione non finiscono, potrebbe verificarsi una vera e propria corsa al bonus.

L’8 novembre potrebbe quindi essere il giorno in cui si assisterà a tutti gli effetti a un click day: solo chi effettuerà la prenotazione in tempo potrà essere certo di beneficiare del bonus.
Bonus terme 2021, un bonus folle: l’opinione del Codacons sulla nuova agevolazione

Il fatto che la possibilità di beneficiare del bonus terme senza dover tener conto della certificazione ISEE è un aspetto che potrebbe piacere molto agli italiani e che, di fatto, apre l’agevolazione a una vasta platea.

Su questo punto, però, non tutti vedono in tale apertura esclusivamente gli aspetti positivi.

È il caso del Codacons che, nell’annunciare l’apertura della procedura per le prenotazioni, evidenzia come la nuova agevolazione possa essere definita un “bonus folle” .

Proprio a causa della natura del bonus, con la disponibilità finché le risorse stanziate non vengano esaurite, il Codacons ha previsto la possibilità di beneficiare dell’agevolazione solo da parte dei primi 265 mila fortunati che avranno prenotato per primi.

Il Codacons boccia quindi del tutto il bonus terme in quanto, se da un lato avrebbe potuto rappresentare un incentivo a favore sia della popolazione sia degli istituti termali, dall’altro, senza prevedere alcuna soglia ISEE in cui rientrare, diventa un bonus senza criterio e senza logica.

L’associazione in difesa dei consumatori trova illogico che di tale agevolazione possano usufruirne tutti, indipendentemente dalla propria situazione economica. Sarebbe invece stato più ragionevole permettere a chi si trova in difficoltà economica di poter beneficiare di giorni di vacanza alle terme o momenti di relax.

Inoltre, conclude il Codacons, le risorse stanziate per il bonus terme si rivelano insufficienti a fronte della spesa massima di 200 euro e permetteranno solo a 265 mila persone di godere effettivamente dell’agevolazione.
Bonus terme e rischio click day: cosa fare per aggiudicarsi lo sconto sui servizi termali

Sin da quando è stato annunciato il bonus terme, il rischio click day è sempre stato contemplato.

Al di là che si possa essere d’accordo o meno con le opinioni del Codacons, di certo la possibilità di godere del bonus è effettivamente aperta solo a coloro che, una volta aperta la procedura per effettuare le prenotazioni, si riveleranno essere i più veloci, senza alcuna priorità per quei cittadini che non potrebbero usufruire di servizi termali in altro modo.

Non è ancora chiaro quale sarà il tasso di adesione da parte dei cittadini, ma considerando che si tratta di un’agevolazione per la quale non sono contemplati particolari requisiti, non sembra siano pochi gli utenti che tenteranno di accaparrarsi lo sconto.

Come abbiamo già spiegato in un precedente articolo, Federterme, ad esempio, ha dato la possibilità agli utenti di essere avvisati non appena si sarebbero aperte le prenotazioni, mettendo a disposizione un modulo da compilare con pochi dati personali (nome, cognome, indirizzo e-mail e numero di telefono) direttamente sul proprio sito.

È comunque possibile che la data di partenza delle prenotazioni, qualora i cittadini dovessero dimostrarsi particolarmente interessati al nuovo bonus terme, sarà un click day che vedrà solo pochi vincitori, ma non solo.

Una vasta adesione potrebbe portare anche a problemi tecnici della piattaforma che, a causa dei molti accessi, rischierebbe il collasso.

Se è pur vero che per ottenere il bonus non ci sono particolari requisiti da possedere, è lecito ipotizzare che l’agevolazione verrà conquistata dai nuclei familiari e dai cittadini che sono in possesso di una buona connessione a internet o di più dispositivi dai quali collegarsi (anche temporaneamente) al sito.

Senza escludere, ovviamente, i cittadini che dimostreranno di avere più pazienza degli altri!

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox