5 Novembre 2021

BONUS TERME AL VIA LUNEDÌ, SCONTO FINO A 200 EURO. MA CODACONS BOCCIA LA MISURA: È BONUS SENZA LOGICA E SENZA CRITERIO

     

    CITTADINI BENESTANTI POTRANNO SOTTRARRE BONUS A UTENTI MENO ABBIENTI

    POTRÀ ESSERE UTILIZZATO DA TUTTI INDIPENDENTEMENTE DAL REDDITO, SOLO 265MILA FORTUNATI POTRANNO BENEFICIARE DELL’INCENTIVO

     

    Un bonus “folle”, senza criterio e senza logica, che di certo non aiuterà né i cittadini né il settore degli stabilimenti termali danneggiati dal Covid. Lo afferma il Codacons, che boccia senza mezzi termini il “Bonus terme” che partirà ufficialmente il prossimo 8 novembre.
    Se da un lato poteva avere un senso concedere un incentivo per sostenere le spese relative ai servizi termali, dall’altro non si comprende perché il bonus debba spettare a tutti indipendentemente dal reddito e senza alcun limite legato all’Isee – spiega il Codacons – Così anche chi non ha alcuna difficoltà economica potrà avvalersi del sussidio per godere di giorni di vacanza alle terme o momenti di relax, a danno della collettività che finanzia il bonus. Non solo: i cittadini più benestanti potrebbero riuscire ad accaparrarsi l’incentivo a discapito degli utenti meno abbienti e che realmente avrebbero bisogno di un sussidio per accedere agli stabilimenti termali.
    I 53 milioni di euro stanziati per una spesa massima di 200 euro, inoltre, appaiono del tutto insufficienti, perché in tal modo, se si acquisteranno pacchetti e servizi fino ad arrivare al tetto massimo di 200 euro, solo 265mila fortunati potranno beneficiare dell’incentivo, indipendentemente dal loro reddito – conclude il Codacons.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox