27 Aprile 2010

Bond argentini Un nonantolano sarà rimborsato

NONANTOLA. Nel match sui bond argentini al Tribunale di Milano Codacons riporta un 3-0 contro Allianz Bank per la vertenza delle famiglie nonantolane clienti di un promotore modenese. In particolare l’ associazione dei consumatori guidata in questa pratica – che coinvolge più di venti famiglie nonantolane – dal vicepresidente nazionale Bruno Barbieri ha riportato un’ altra vittoria: una sentenza emessa pochi giorni fa e depositata la scorsa settimana in Cancelleria a Milano ha dato ragione ad un risparmiatore nonantolano che nel 2001 aveva acquistato 76mila euro nominali di obbligazioni argentine tramite l’ agente della allora Commerzbank. Ora l’ Allianz, subentrata nella gestione, è stata condannata a restituire la somma originaria con gli interessi, oltre al pagamento delle spese processuali ammontanti a 8 mila euro. La sentenza è importante per aver ribadito l’ orientamento dei Tribunali a riconoscere nella quasi totalità dei casi il diritto degli attuali possessori dei bond argentini al rimborso integrale, oltre interessi e rivalutazione, delle somme originariamente investite in questi titoli. Il Tribunale di Milano ha ribadito in particolare l’ irrilevanza dell’ acquisto precedente di titoli a rischio equivalente rispetto ai bond argentini. Codacons sottolinea che anche per chi ha avuto un’ indicazione generica di mancata adeguatezza dell’ operazione di acquisto senza che venisse specificato il motivo ha ottime possibilità di ottenere la restituzione.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox