10 Luglio 2001

BOLLETTINO SULLA QUALITA DEI PROGRAMMI TV

    Parte La7, ma col piede sbagliato…






    L?evento mediatico più importante di questo giorni è stato sicuramente l?avvio di una nuova rete televisiva, che sostituisce TMC e che, almeno sulla carta, avrebbe dovuto rappresentare il terzo polo televisivo, creando quella sana concorrenza che favorisce l?immagine, la creazione, la fantasia. Peccato che La7 sia partita col piede sbagliato! Eppure le premesse c?erano: nuovi volti giovani, star di tutto rispetto, investimenti economici non indifferenti?ma qualcosa sembra mancare: le idee!

    Dopo l?avvio entusiasmante della prima serata, favorito dalla festa per lo scudetto della Roma (o, forse, solo dallo spogliarello in diretta della Ferilli!), l?audience è drasticamente calato, attestandosi su una media di poco inferiore al 3%. Ma questo non interessa. Ciò che conta è l?opinione degli utenti, che mai come in questi giorni, è stata dura. E-mail, messaggi in segreteria, telefonate di consumatori critici nei confronti della nuova rete, ci hanno convinto a dedicare l?intero bollettino a La7. Partiamo dal punto di vista prettamente consumeristico. Nel corso del programma ?Zengi? la conduttrice formula una domanda, invitando i telespettatori a telefonare ad un numero a pagamento del costo di un euro, per fornire la risposta, lasciando intendere che tutti coloro che daranno quella esatta vinceranno il premio posto in palio. In realtà, non viene adeguatamente chiarito, secondo i dovuti crismi di chiarezza e trasparenza, che il vincitore verrà estratto a sorte tra tutti coloro che, dando la risposta esatta, hanno effettuato la chiamata. Né peraltro vengono chiarite le modalità con cui si procede al sorteggio. In altri termini il consumatore può essere indotto a pensare di vincere il premio semplicemente telefonando e offrendo il corretto riscontro al quesito. Tra l?altro le domande sono sospettosamente facile, e hanno fatto pensare ai consumatori che in tal modo si vuole far aumentare le casse della Telecom. Le proteste degli utenti, in proposito, sono state così numerose da indurre il CODACONS a presentare un esposto all?Antitrust. Numerose, inoltre, le segnalazioni relative alla scarsa qualità dei programmi della nuova tv. A partire da ?Extreme?, trasmissione identica a ?Real Tv? di Italia1. Stesso genere di filmati, scenografia simile, sceneggiatura costante e, dulcis in fundo, anche la voce che commenta i filmati sembra essere la stessa! Gli utenti si sono subito accorti della somiglianza e l?hanno segnalata all?osservatorio del CODACONS. Così come si sono accorti delle somiglianze tra ?Tenerentola? e Paperissima, e tra ?Oasi? e ?Geo&Geo?. Insomma, La7, secondo gli utenti, è partita nel peggiore dei modi, e per questo riceve, (come confermato dai dati auditel) la bocciatura degli utenti!





    Televendita di telefonate. A cura di Marcella Taralli, Pres. Ass. Quizzistica Italiana Araba Fenice (tel. 0337/912703)




    ? Smetti di stirare, di fare le faccende di casa e telefona allo 16475, col costo di un solo euro (£.1936) puoi vincere fino a 5 milioni di Lire? . Questo l?accattivante e ultra ripetuto invito dei conduttori dei nuovi giochini ( stupidamente facili, in modo da essere ancor più accattivanti) del mattino di LA 7.I più sprovveduti si precipitano al telefono attirati dalla facilità dei giochi, ma poveri, non sanno che pagheranno un SOLO euro per ogni tentativo, anche quando si sentono rispondere: ? Peccato per questa volta non sei stato fortunato, ritenta?. Il nastro indica che non si possono fare più di 10 tentativi al giorno da ogni apparecchio telefonico. Che gentili a limitare così le sprovvedute casalinghe, i poveri pensionati e gli studenti in vacanza, teleutenti sicuri della fascia oraria dalle 8 alle 12.I giochino ci sono anche di notte dalle 2 in poi, chiaramente per non scontentare altra tipologia di ignari ed ingenui telespettatori. Il gioco va in onda dal lunedì al sabato, almeno così riportano le riviste specializzate nei palinsesti TV, quindi possiamo spendere £.120.000 a settimana, pari a £. 480.000 al mese. Questo è lo stipendio che un singolo giocatore versa a LA 7, attirato dal miraggio di un facile guadagno. Investire circa £. 500.000 per vincere 5 milioni potrebbe essere anche fruttuoso, peccato che entrare nel centralone è difficilissimo, e una volta entrati non si è sicuri di giocare, ma bisogna essere anche estratti. Le vincite poi sono ben lontane dai tanto decantati 5 milioni, se va bene si arriva a £. 500.000, perché il messaggio è ? puoi vincere fino a 5 milioni?, che si intende la cifra massima messa in palio e che difficilmente qualcuno porterà a casa.Per i giochi con la presenza in studio addirittura scartano concorrenti che negli ultimi due anni abbiamo partecipato a giochi in studio di qualsiasi emittente.
    Ecco questa è la nuova e tanto pubblicizzata LA 7, una vera indecenza, scandalosamente ingannevole.



    L?osservatorio per la qualità dei programmi tv è curato dal Dott. Antonio Tamburano, specializzato in diritto antitrust e delle comunicazioni, nonché componente esperto del CNCU (Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti) del tavolo permanete sulla qualità dei programmi Rai.



    Principali pubblicazioni:



    – 1997 Multiculturalità e diritto. I “Principles“ di Unidroit: verso uno “ius comune“ del 2000 Fondazione Rui – UNIV- Italia – human progress and human rights- Bologna 7/2/97



    -1998 I diritti dell?uomo nel diritto internazionale Fondazione Rui ? UNIV ?Italia ? human progress and human rights – Bologna 7/2/98

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox