25 Settembre 2019

Bollette più care da ottobre

aggiornate le tariffe: +2,6% la luce e +3,9% il gas
ROMA BOLLETTE della luce e del gas in sensibile aumento nel quarto trimestre dell’ anno, ma alla fine, nel complesso del 2019, la spesa delle famiglie italiane sarà sostanzialmente pari a quella del 2018, con un mini-rincaro dell’ 1%. A stabilire gli incrementi, che come sempre valgono solo per il mercato tutelato (coloro che non hanno optato per offerte libere) è l’ Autorità di settore che li addebita a stagionalità e scenario internazionale, comprese le recenti fiammate del greggio. Per la luce l’ aumento stabilito è del 2,6% ed è il risultato di una crescita dei costi di acquisto dell’ elettricità (+3,2%), attenuata da una riduzione degli oneri generali (-0,6%). Per il gas naturale, invece, l’ aumento è ben più sostanzioso e pari al 3,9%: è sostanzialmente determinato per intero dall’ aumento della spesa per la materia prima legata alle quotazioni stagionali attese nei mercati all’ ingrosso nel prossimo trimestre, e da un lieve aggiustamento dei costi di trasporto. Per entrambe le bollette pesa l’ andamento stagionale della materia prima gas e dall’ altra lo scenario internazionale. NEL prossimo trimestre si spenderà di più, ma nell’ arco temporale dell’ anno la situazione non cambia molto, grazie alle manovre tariffarie precedenti: le famiglie italiane spenderanno infatti nel 2019 (al lordo delle tasse) 559 euro per l’ elettricità e circa 1.107 euro per quella del gas. La famiglia tipo «in tutela» quindi avrà una spesa totale sostanzialmente allineata a quella del 2018, registrando un aggiustamento di circa l’ 1%. L’ Unc calcola che, che rispetto all’ ultimo trimestre dello scorso anno si spenderà 52 euro in più: mentre per il Codacons quell’ 1% di rincaro del 2019 «vale» 18 euro. © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox