25 Maggio 2014

Bollette del gas in ritardo polemica sui conguagli

Bollette del gas in ritardo polemica sui conguagli

   

LADISPOLI Da due anni non ricevono le bollette del gas. E ora temono l’ arrivo di maxi fatture che potrebbero mettere in ginocchio l’ economia familiare. Sono giorni di apprensione per numerosi utenti di Ladispoli che dalla primavera del 2012 attendono di poter pagare quanto hanno consumato di gas domestico. A creare paura è quanto accaduto con le bollette idriche in altre località del litorale dove i cittadini si sono visti recapitare bollette fino a 5.000 euro per la mancata fatturazione biennale. E nemmeno le richieste ai call center sembrano aver rassicurato gli utenti di Ladispoli. «L’ ultima volta che ho visto un bollettino del gas ? dice un utente ? è stato ad aprile di due anni fa. Poi silenzio assoluto. Pensavo fosse un caso isolato, ma parlando con altre persone che abitano a Ladispoli ho scoperto che è un disservizio non sporadico. Ho provato a contattare l’ azienda, anche per comunicare l’ autolettura, ma ho ottenuto solo generiche risposte poco rassicuranti. Mi è stato detto che sono errori in fase di emissione delle fatture che possono accadere e che eventualmente potrei rateizzare importi elevati. Ovvio che se arrivano bollette da migliaia di euro, rateizzazione o no, per tante famiglie sarebbe un duro colpo». Rullano anche i tamburi delle associazioni dei consumatori che da tempo lanciano l’ allarme sui disservizi legati alle bollette dei consumi domestici. «Da settimane ? afferma Angelo Bernabei, coordinatore del Codacons per il litorale ? vengono decine di cittadini allo Sportello dei consumatori di Ladispoli per segnalare questi problemi. È assurdo che trascorrano anche due anni prima di ricevere bollette che naturalmente saranno di importi esagerati. Ben venga una rateizzazione ma di almeno 12 mesi». Gianni Palmieri © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox