26 Giugno 2019

Bollette, dal primo luglio aumenta l’ elettricità ma cala il gas

La notizia positiva è che a partire dal primo luglio ci sarà una consistente flessione delle bollette del gas, che caleranno del 6,9%. Quella negativa è che aumenteranno quelle della luce: +1,9%, un rialzo che si registrerà dopo tre mesi di calo (-8,5%). In sintesi, per l’ elettricità la spesa annuale tra il primo ottobre 2018 e il 30 settembre 2019 per la famiglia-tipo sarà di 566 euro, mentre per la bolletta gas sarà di circa 1.150 euro. Sono le variazioni delle tariffe, decise dalla Arera, la ex Autorità per l’ Energia. «Gli aggiornamenti», spiega Arera sono legati agli andamenti dei prezzi delle materie prime nei mercati all’ ingrosso dell’ energia, nazionali ed internazionali nel prossimo trimestre». Associazioni di categoria Di diverso parere, invece, sono le associazioni di categoria. Secondo l’ Unione nazionale consumatori, si tratta di «una cattiva notizia. Purtroppo il calo del prezzo del riscaldamento è un risparmio solo ipotetico, visto che nei prossimi tre mesi i caloriferi sono spenti in tutta Italia. In concreto, quindi, sui bilanci delle famiglie peserà solo il rialzo delle tariffe della luce», dice Marco Vignola, responsabile del settore energia di Unc. E aggiunge: «Se poi consideriamo che nei mesi estivi si registrano i picchi dell’ anno per i consumi di elettricità, dato l’ uso massiccio dei condizionatori, la notizia è ancora peggiore», aggiunge. «Fake news» «L’ incremento della luce avviene proprio in corrispondenza dei maggiori consumi elettrici da parte delle famiglie», rincara il presidente del Codacons Carlo Rienzi, «e avrà un impatto non indifferente, smentendo categoricamente quelle associazioni che avevano diffuso dati sballati circa risparmi record sulle bollette degli italiani nel corso del 2019. Per quanto riguarda il gas, invece, assistiamo a una ulteriore crescita della tassazione: tra oneri di sistema e imposte, il 44,03% di una bolletta se ne va in tasse (era il 42,04% nel trimestre precedente). Considerate le ultime variazioni tariffarie», conclude Rienzi, «siamo ancora lontani dal recuperare gli aumenti record registrati lo scorso anno, quando le famiglie hanno subito un incremento del +11,12% per la luce e del +13,67% per il gas».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox