28 Settembre 2018

Bollette, dal 1 ottobre arriva la stangata su luce e gas: quanto paghiamo in più

Nuovi rincari in arrivo per le bollette delle famiglie italiane. Da lunedì prossimo 1 ottobre è previsto un incremento del 7,6% per l’ energia elettrica (+1,5 cent/kWh) e del 6,1% per il gas naturale (+4,78 cent/Smc) rispetto alla spesa del terzo trimestre. L’ annuncio porta la firma dell’ Autorità per l’ Energia (Arera), secondo cui per l’ elettricità la spesa al lordo tasse per la famiglia tipo nell’ anno in corso sarà di 552 euro , con una crescita del 6,1% rispetto al 2017, corrispondente a un aumento di circa 32 euro all’ anno . Nello stesso periodo la spesa per la bolletta gas sarà di circa 1.096 euro , con un’ impennata di 5,9 punti percentuali a confronto con il 2017, ovvero circa 61 euro annuali. L’ Autorità per l’ Energia (Arera) ha deciso, intanto, di rinnovare il blocco degli oneri generali di sistema “per far fronte ai forti aumenti dei prezzi delle materie prime energetiche e delle quotazioni all’ ingrosso dell’ energia elettrica e del gas che hanno raggiunto in Italia e in Europa livelli record”. Con questa manovra – si legge in una nota – “l’ Autorità utilizza nella misura massima possibile la sua azione di ‘scudo’, rinviando di un ulteriore trimestre il rialzo necessario degli oneri”. Il beneficio per i consumatori elettrici, domestici e non domestici è valutato in circa un miliardo di euro per tutto il 2018, a beneficio sia del mercato libero che di quello tutelato. Il Codacons parla di “maxi-stangata”. E il presidente Carlo Rienzi attacca: “Nel 2018 le famiglie hanno subito un abnorme aumento delle bollette al punto che da inizio anno le tariffe del gas sono rincarate complessivamente del +13,6%, quelle della luce del +11,4%. Acquisiremo tutta la documentazione che ha portato l’ Autorità a varare i maxi aumenti odierni e, se ancora una volta ci troveremo in presenza di rincari causati da speculazioni sul mercato all’ ingrosso, presenteremo ricorso al Tar per bloccare qualsiasi incremento delle tariffe determinato da pratiche illecite”. Sui rincari per le bollette è intervenuta anche la Coldiretti, secondo cui l’ aumento delle tariffe energetiche pesa sui conti delle famiglie ma anche sui costi delle imprese e rende più onerosa la produzione. L”‘aumento della spesa energetica ha un doppio effetto negativo perché – sottolinea l’ associazione – riduce il potere di acquisto dei cittadini e delle famiglie, ma aumenta anche i costi delle imprese particolarmente rilevanti per l’ agroalimentare con l’ arrivo dell’ autunno”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this