13 Aprile 2011

Bollette da capogiro: condomini in rivolta

Bollette da capogiro: condomini in rivolta
 

CASTELFRANCO. Nuove bollette: rifiuti a peso d’ oro per i pensionati. Sul piede di guerra i residenti del condominio New York vicino alla stazione dei treni a causa dei costi esorbitanti per lo smaltimento delle immondizie. Fino a 400 euro per sei mesi di raccolta per le famiglie. Stangata per alcuni anziani che vivono soli. Pagheranno 150 euro per un semestre contro i 35-40 del 2009. Bollette da capogiro per lo smaltimento dei rifiuti. Il servizio non è mai stato così salato per un gruppo di residenti nel condominio New Yor in via Melchiori, di fronte alla stazione ferroviaria. Nello stabile vive una cinquantina di famiglie. Almeno la metà si è vista recapitare delle bollette «pazze» relative al 2010. Le bollette semestrali hanno raggiunto cifre da capogiro. Uno dei casi più eclatanti quello di una famiglia composta da una coppia con 3 figli cui è stato addebitato un costo di 400 euro per un semestre, 800 euro per un anno di raccolta rifiuti. Un’ altra famiglia composta da tre persone invece si è vista arrivare una bolletta da 284 euro per 6 mesi, in un anno sono oltre 560 euro. La batosta più grande riguarda però le persone che vivono sole. Ce ne sono molte in questo condominio, parecchi sono anziani pensionati. A loro spetta il triste primato per i costi più elevati. Uno di loro si è visto recapitare a casa una bolletta da 150 euro per soli 6 mesi di servizio. In un anno dunque sono 300 euro per una sola persona di costo rifiuti. «Siamo arrabbiati – spiegano i residenti – soprattutto perché nostri concittadini da noi interpellati non pagano più di 40 euro a testa per sei mesi». Alcuni residenti si sono rifiutati di pagare la bolletta relativa ai primi sei mesi del 2010 recapitata diversi mesi fa. In questi giorni stanno arrivano le bollette per il secondo semestre 2010. E c’ è chi ha già deciso di non pagare nemmeno queste. «Uno scandalo – dicono i residenti – il Tv3 faccia qualcosa. Noi non staremo a guardare. Martedì prossimo incontreremo un avvocato del Codacons a Treviso. Intendiamo andare fino in fondo a questa questione». Qualche giorno fa i residenti hanno scritto al sindaco per chiedere un incontro. «Siamo stati ricevuti celermente dal vicesindaco e dall’ assessore all’ ambiente che ci hanno ascoltato e ci hanno dato la loro disponibilità ad aiutarci. Tuttavia di fronte a queste bollette non possiamo pagare e stare zitti. Si faccia qualcosa alla svelta». «Il problema riguarda il fatto che ci sono alcuni condomini che pagano costi causati da altri condomini che non pagano regolarmente le tasse dei rifiuti e li abbandonano nel cortile interno dello stabile – spiega l’ assessore all’ ambiente Nazzareno Gerolimetto – è un problema da risolvere internamente al condominio. Quando il Tv3 deve raccogliere cumuli di rifiuti abbandonati nel cortile dagli inquilini che non pagano la tassa, il costo cresce per coloro che invece pagano regolarmente il servizio. Sono state effettuate diverse ispezioni da parte della polizia municipale e delle forze dell’ ordine sulla situazione del condominio per individuare le irregolarità».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox