2 Marzo 2022

BOLLETTE: CONTRO DECISIONE DEL TAR DELLA LOMBARDIA CODACONS RICORRE AL CONSIGLIO DI STATO

 

SU AUMENTI BOLLETTE GIUDICI SI PRONUNCERANNO IL PROSSIMO 8 MARZO

Contro la decisione del Tar della Lombardia che ha respinto il ricorso del Codacons avverso l’aumento delle bollette di luce e gas, si pronuncerà il prossimo 8 marzo il Consiglio di Stato (Pres. Sabbato), cui l’associazione si è rivolta in appello.
A parere del Codacons, infatti, il Tar nel respingere il ricorso ha espresso considerazione errate in merito al criterio di aggiornamento trimestrale delle tariffe luce e gas. Proprio una modifica del criterio di calcolo delle tariffe, potrebbe portare secondo il Codacons ad una riduzione immediata delle bollette di circa il 30%.
L’asserzione che la L. n. 481/95, non imporrebbe un criterio di calcolo su base annuale, risulta palesemente smentita dall’art. 2, comma 12, lett. e), L. n. 481/95, secondo cui l’Autorità:
e) stabilisce e aggiorna, in relazione all’andamento del mercato, la tariffa base, i parametri e gli altri elementi di riferimento per determinare le tariffe […]; verifica la conformità ai criteri di cui alla presente lettera delle proposte di aggiornamento delle tariffe ANNUALMENTE presentate e si pronuncia, sentiti eventualmente i soggetti esercenti il servizio, entro novanta giorni dal ricevimento della proposta; qualora la pronuncia non intervenga entro tale termine, le tariffe si intendono verificate positivamente;”
Il criterio aggiornamento su base annuale è poi ribadito dall’art. 3, comma 4:
“Le tariffe relative ai servizi di fornitura dell’energia elettrica, AGGIORNATE ENTRO IL 31 DICEMBRE DI OGNI ANNO, entrano in vigore dal 1° gennaio dell’anno successivo. Consensualmente l’Autorità provvede a definire eventuali aggiornamenti delle perequazioni.”
Ebbene, non si comprende, come abbia fatto il TAR Milano, a fronte di tali norme di cui alla L. 481/95, che prevedono espressamente che l’aggiornamento delle condizioni economiche per la fornitura di energia elettrica avvenga su base annuale, a ritenere che invece tali norme non imporrebbero “affatto” un tale criterio.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox