29 Settembre 2021

Bollette, arrivano gli aumenti di luce e gas: maxi stangata per gli italiani

Bolletta della luce in crescita del 29,8% e quella del gas in aumento del 14,4%. Invece di un più 45% per l’elettricità e un oltre 30% per il gas. Il tutto grazie all’intervento del Governo che ha cercato di ridurre quanto più l’impatto della crescita.

L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, Arera, ha spiegato che “la straordinaria dinamica dei prezzi delle materie prime verso i massimi storici, ancora in forte crescita per la ripresa delle economie dopo i ribassi dovuti alla pandemia e le difficoltà nelle filiere di approvvigionamento, e le alte quotazioni dei permessi di emissione di Co2, avrebbero portato ad un aumento superiore al 45% della bolletta dell’elettricità e di oltre il 30% di quella del gas”.

Applicando ai numeri di oggi le misure varate dall’Esecutivo, valide per il prossimo trimestre, sottolinea l’Arera, “l’aumento per la famiglia tipo, che ha consumi medi di energia elettrica di 2.700 kWh all’anno e una potenza impegnata di 3 kW; per il gas i consumi sono di 1.400 metri cubi annui, in tutela sarà infatti ridotto a +29,8% per la bolletta dell’elettricità e a +14,4% per quella del gas (grazie anche alla riduzione dell’Iva contenuta nel decreto)”.
Bollette, Codacons: “L’aggravio di spesa per ogni famiglia sarà di 338 euro nel 2022”

“Maxi-stangata per i consumatori italiani, e nemmeno il Governo è riuscito ad impedire l’abnorme aumento delle tariffe luce e gas”. Così il Codacons ha commentato gli aumenti disposti oggi da Arera per il prossimo trimestre.

“L’azione del Governo ha limitato gli incrementi tariffari ma non ha evitato la batosta che dal prossimo 1 ottobre si abbatterà sulle tasche delle famiglie, ha spiegato il presidente Carlo Rienzi.

“Solo nel 2021 il forte incremento delle bollette è costato in totale +300 euro annui a nucleo (+145 euro la luce, +155 euro e il gas), e i fortissimi rincari decisi oggi da Arera avranno impatti anche sulla spesa energetica del 2022”.

In base alle stime del Codacons, in caso di tariffe costanti dell’energia e in assenza di nuove misure del Governo per abbattere le bollette, l’aggravio di spesa per ogni singola famiglia determinato dall’aumento deciso oggi dall’Autorità sarà pari a circa +338 euro nel 2022: più 183 euro la luce, +155 euro il gas.

“Le misure varate dal Governo per il prossimo trimestre non bastano, perché avranno effetti solo a tempo determinato: servono interventi strutturali per contenere la crescita delle bollette energetiche e ridefinire i criteri di calcolo delle tariffe, partendo dall’abolizione del canone Rai dalle bollette elettriche”, ha concluso Rienzi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox