fbpx
23 Febbraio 2018

Bolletta della luce sempre più cara: “In sei anni è aumentata del 14%”“

 

Tiene ancora banco il caso delle bollette della luce. In attesa di capire l’importo esatto degli aumenti necessari a ripianare il buco causato dagli utenti morosi, il Codacons va di nuovo all’attacco sui costi della bolletta elettrica. Costi che, secondo l’associazione dei consumatori, sono aumentati di 68 euro dal 2012 ad oggi, facendo registrare un +14% sul costo annuale della bolletta. Colpa che il Codacons attribuisce soprattutto ai costi fissi non legati direttamente al consumo di elettricità.

Già ieri avevamo spiegato che sul peso della bolletta incidono non poco i così detti “oneri di sistema”: si tratta di soldi che vengono spesi per attività di interesse generale per il sistema elettrico nazionale come la ricerca, lo smantellamento delle centrali nucleari, le agevolazioni per le fonti rinnovabili etc. La somma dei vari oneri di sistema pesa circa del 19% sulla bolletta della luce, secondo quanto riferito di recente dall’Ansa.
Bolletta della luce, le spese “occulte”

Ma c’è di più: “La situazione attuale registrata in Italia ha dell’assurdo”, denuncia il Codacons. Secondo l’associazione su ogni singola bolletta elettrica “gli italiani pagano il 32% di tasse e oneri e il 14,5% di servizi di rete”.
Che cosa sono gli oneri generali e perché li paghiamo

Una “situazione paradossale” che vede la bolletta arricchirsi “sempre più di voci che nulla hanno a che vedere con i consumi elettrici”. A tal proposito il Codacons ricorda che i così detti oneri di sistema “contengono balzelli quali ‘oneri nucleari’, ‘agevolazioni per il settore ferroviario’, ‘enti locali che ospitano impianti nucleari’, ‘agevolazioni alle industrie energivore’”.
Bollette aumentate del 14% in 6 anni

E poi c’è il Canone Rai che con la bolletta non c’entra nulla, ma il cui importo sempre nella bolletta elettrica finisce. Tra tariffe in aumento, balzelli e oneri vari, secondo l’associazione dei consumatori “il costo medio annuo per la fornitura elettrica a carico di una famiglia tipo è passato dai 467 euro del 2012 ai 535 euro del 2018, con un incremento pari a +68 euro in 6 anni (+14,5%)”.
Tutti i bonus e le esenzioni per chi guadagna mille euro al mese
Aumenti in bolletta per pagare i morosi, le ultime notizie

E qui torniamo alla notizia più calda della settimana, quella relativa ai possibili aumenti in bolletta come conseguenza di un pronunciamento della giustizia amministrativa. La versione breve della storia è che parte dei debiti dei morosi relativi agli oneri di sistema saranno spalmati sulle bollette di tutti gli utenti, quella più lunga è un po’ più complessa e l’abbiamo spiegata qui. Ieri è circolata una bufala che quantificava in 35 euro l’importo degli aumenti.

Alcuni lettori ci hanno segnalato che anche diversi quotidiani e programmi tv hanno riportato questa cifra. A quanto ci risulta però non c’è nessuna fonte ufficiale che abbia confermato queste stime: l’importo di eventuali aumenti deve ancora essere stabilito, non avverrà nel breve-medio periodo e l’impatto sulle bollette sarà con ogni probabilità modesto. Ad ogni modo è probabile che nei prossimi giorni la questione verrà chiarita dall’Autorità per l’Energia (anche perché le associazioni dei consumatori stanno chiedendo a gran voce di determinare l’esatto importo degli aumenti).
Il modulo per richiedere il bonus luce 2018

Nella nota il Codacons ha comunque confermato la volontà di depositare un ricorso al Tar della Lombardia contro la delibera dell’Arera “anche in considerazione dei forti rincari subiti dai cittadini negli ultimi anni”. La sensazione è che di questa storia si parlerà ancora a lungo.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox