29 Settembre 2017

I blog non sono testate editoriali Non valgono gli stessi obblighi

I blog non sono soggetti agli stessi obblighi delle testate editoriali, poiché tali non sono. Anche perché i fatti e le opinioni in essi pubblicati sono legati al più generale principio di libera manifestazione del pensiero. Questa è l’ indicazione del Tar Lazio, espressa con la sentenza n. 9841 pubblicata il 20 settembre 2017. Si tratta di una vicenda che vede coinvolto un sito piuttosto noto, preposto a segnalare gli episodi di degrado che affliggono la Città eterna (www.romafaschifo.com). Il Codacons si era attivato per conoscere le generalità del proprietario invitando le autorità a monitorare i profili di «trasparenza e di indipendenza» dei contenuti del blog. L’ associazione dei consumatori richiedeva anche che il sito venisse sottoposto agli obblighi correlati al registro degli operatori della comunicazione, e la nomina di un direttore responsabile. I giudici amministrativi, sulla scia della giurisprudenza penale della cassazione, hanno invece affermato che i blog non sono testate giornalistiche, a prescindere dai contenuti veicolati. Quindi ad esempio non sono tenuti a iscriversi al roc. In particolare si è precisato che il sito www.romafaschifo.com vuole sì divulgare e scambiare informazioni e commenti su Roma, ma non ha il carattere necessario della periodicità delle pubblicazioni, «nel senso che esse bene potrebbero cessare in qualsiasi momento, anche perché non effettuate da persone professionalmente qualificate per l’ attività pubblicistica né da un soggetto strutturato come testata giornalistica». In questo quadro non è neppure applicabile la previsione sul sequestro sancita dall’ art. 21 comma 3 Cost. Andrea Scotto.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox