23 Dicembre 2012

Blocco Metro B: Alemanno e Atac aprono agli indennizzi di risarcimento

Blocco Metro B: Alemanno e Atac aprono agli indennizzi di risarcimento

La richiesta di risarcimento era arrivata poche ore dopo il blocco della Metro B che lo scorso 21 dicembre ha paralizzato la città . ” Risarcire gli utenti con 2 giorni di bus gratuiti “. Ipotesi avanzata dal presidente del Codacons accolta dal sindaco Gianni Alemanno : ” Accolgo l’ idea di Codacons di prevedere un risarcimento per tutti i cittadini che vengono danneggiati dai disservizi del trasporto pubblico locale a cominciare dalle metropolitane”. Un blocco sul quale aleggia il sospetto di un possibile sabotaggio. Per questo la Procura di Roma ha aperto un’ inchiesta ipotizzando il reato di interruzione di pubblico servizio. “Bisogna studiare con le associazioni dei consumatori – ha aggiunto il sindaco – le forme e le entità di questo risarcimento. Certamente non è ammissibile che un cittadino venga penalizzato nella propria attività a causa dei disservizi e non abbia alcuna forma di risarcimento. Questo vale anche nel caso di guasti causati da atti vandalici e da eventuali sabotaggi perché l’ Atac potrà rivalersi dei costi del risarcimento nei confronti degli autori di questi gesti deprecabili. Attendiamo i risultati delle inchieste interne dell’ Atac e quelle della Magistratura per sapere le cause reali di questi malfunzionamenti. Abbiamo già dimostrato – ha concluso poi Alemanno – di non fare sconti a nessuno perché abbiamo il dovere di stare dalla parte dei cittadini “.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox