9 Ottobre 2012

«Blocchi e pedaggi sono inutili se non coordinati»

«Blocchi e pedaggi sono inutili se non coordinati»

MILANO  IL MINISTRO all’ Ambiente Corrado Clini torna a bocciare i blocchi delle auto e le limitazioni al traffico nel centro delle città perchè inutili «se sulle tangenziali c’ è intasamento di veicoli». «Meglio adottare ? prosegue Clini ? misure gestionali nuove e coordinate a livello di area vasta». Parole pronunciate in mattinata durante il convegno «Un’ aria pulita è possibile» organizzato dalla Camera di Commercio. Parole riferite anche ad Area C? L’ assessore Pierfrancesco Maran si è sentito chiamato in causa: «Ha ragione il ministro quando dice che i provvedimenti locali vanno integrati con soluzioni di più ampio respiro, attraverso il coordinamento delle amministrazioni locali. È da tempo che lo sosteniamo anche noi ma da qualche parte bisogna pur iniziare». Prima di Maran era stato il Codacons a parlare di bocciatura della congestion charge da parte del ministro. Ma in serata Clini ha diramato una nota di precisazione: «Infondato e comico sostenere che io abbia bocciato Area C: ho solo rilevato che la riduzione del traffico in un solo Comune non basta contro lo smog». Il governatore Roberto Formigoni torna a chiedere al Governo un piano nazionale dell’ aria e maggiori fondi per la pianura padana da parte dell’ Ue. L’ Europa, dice il governatore, deve smetterla di fissare limiti quasi irrangiungibili per un’ area «caratterizzata da una situazione orografica che provoca il ristagno dell’ aria. È giunto il momento che la Ue riconosca questa diversità non con la finalità di concedere deroghe ai limiti stabiliti ma affinchè destini fondi alla nostra area». Secondo la Camera di commercio smog, traffico e disagi costano 1 miliardo di euro all’ anno in termini di ritardi, malattie e giorni di lavoro persi. St.Cons.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox