20 Maggio 2017

Blackout a Termini, è caos

in tarda serata tutto ripristinato, accumulati ritardi di oltre due ore
ROMA – Pesanti disagi ieri sera alla stazione Termini di Roma, con ritardi oltre le due ore, per un problema all’ apparato elettrico della rete Rfi che regola l’ entrata e l’ uscita dei treni: bloccati a lungo sia i convogli regionali sia quelli dell’ alta velocità. La situazione ètornata alla normalità in tarda serata e solo dopo una graduale ripresa della rete grazie al tempestivo intervento dei tecnici. La circolazione, infatti, è ripresa lentamente soltanto intorno alle 21. A confermare la progressiva risoluzione del problema il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, in contatto costante con Ferrovie dello Stato. Il guasto elettrico, causato da un principio d’ incen dio alla macchina di alimentazione della cabina elettrica, ha fatto scattare il segnale rosso bloccando il traffico ferroviario nel nodo di Roma. Le fiamme sono state subito spente, ma si creato il caos. Sul posto, assieme ai vigili del fuoco, sono intervenuti i tecnici di Rfi per verificare l’ entità del danno e ripristinare il servizio. Ma il caos non ha interessato solo la stazione Termini: numerosi treni diretti a Roma sono rimasti bloccati lungo il percorso. In particolare il Frecciarossa 9651 in viaggio da Milano verso Napoli, è rimasto a lungo fermo – secondo quanto hanno raccontato i passeggeri a bordo – alla stazione di Firenze Campo di Marte, dove non era prevista alcuna fermata. E, nonostante la lunga attesa in stazione, le porte sono rimaste chiuse per un’ ora: soltanto in un secondo momento i viaggiatori sono potuti scendere sulla banchina. «Ancora una volta gli utenti del trasporto ferroviario subiscono disagi immensi». Loaf ferma il Codacons, commentando quanto accaduto alla stazione Termini. «Pesantissimi i ritardi e ripercussioni e rallentamenti si registrano anche su altre linee coinvolgendo migliaia di passeggeri – afferma il presidente Carlo Rienzi – Una situazione di caos inaccettabile per la quale i responsabili saranno chiamati a risarcire gli utenti. Tutti i passeggeri che hanno subito ritardi hanno ora diritto ad un indennizzo: invitiamo Trenitalia a studiare meccanismi di risarcimento automatico in favore di chi oggi ha subito disagi. In caso contrario il Coda cons si farà promotore di una azione risarcitoria collettiva in favore dei viaggiatori». Su Twitter numerose segnalazioni di ritardi e cancellazioni, mentre i passeggeri continuavano ad ammassarsi nella hall di Termini.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox