11 Febbraio 2005

Black out nel salernitano, il Codacons diffida l`Enel

Il Codacons Campania diffida l`Enel per la mancata erogazione di energia elettrica in numerosi centri del salernitano nei giorni dell`emergenza neve. In una nota a firma di Enrico Marchetti, presidente regionale del coordinamento delle associazioni per la difesa dell`ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, si rende noto che ?a ogni effetto di legge è stata diffidata l`Enel dal reiterare condotte inadempienti e negligenti circa i servizi prestati in alcuni comuni della Valle del Calore (Felitto, Castel San Lorenzo) del Cilento e del Vallo di Diano (Lustro, Valle dell`Angelo, Sant`Angelo a Fasanella, Ottati, Padula, Sassano) nelle giornate del 26 e 27 gennaio, quando si è determinato un inspiegabile blackout per il quale non è stata adottata nessuna iniziativa?.
L`Enel, inoltre, è stata diffidata anche a norma della Legge 281/1998, a dare comunicazione al Codacons delle iniziative e di ogni atto intrapreso al fine di scongiurare, per il futuro, situazioni simili a quella verificatasi nel gennaio scorso. Secondo il responsabile regionale del Codacons il blackout avrebbe lasciato al buio e al freddo più di centomila persone che nei giorni seguenti hanno contattato telefonicamente l`associazione.

Il Codacons ha anche presentato istanza di accesso alla documentazione relativa alle circostanze verificatesi al fine di conoscere e avere copia del nominativo dei funzionari responsabili della gestione, manutenzione ed erogazione dell`energia elettrica nella Valle del Calore nei giorni del 26 e 27 gennaio scorsi; gli atti relativi alle attività di emergenza di ripristino dell`energia elettrica nei comuni di Felitto, Valle dell`Angelo, Lustra, Sant`Angelo a Fasanella, Sassano, Padula e nell`intero Cilento e Vallo di Diano.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox