9 Luglio 2008

Black list dei cani addio entro l`estate

Roma. Entro l`estate stop alla black list dei cani pericolosi. Al via, invece, un piano che prevede la formazione e la responsabilizzazione dei proprietari. E per fermare la piaga del randagismo che conta 600 mila cani “di strada“, di cui solo un terzo ospitati nei canili rifugio, oggi parte la prima campagna ideata dal ministero del Welfare e realizzata da Oliviero Toscani. Protagonista “Rischio“, un jack russell di due anni, amico fedele del figlio di Toscani. “Tu di che razza sei? Umana o disumana?“, chiede l`amico a quattro zampe fotografato, da solo, al centro di una strada. Un pacchetto salva-animali che, tuttavia, ha sollevato polemiche per l`abolizione della lista delle razze pericolose. Ecco il pacchetto animali nel dettaglio. Mai più black list. Entro l`estate sarà emanata una nuova ordinanza sui cani pericolosi che però non conterrà la lista delle 17 razze per le quali ora sono previste particolari norme di sicurezza. E` prevista inoltre la messa al bando degli addestramenti che incentivano l`aggressività e il lavoro sulla formazione e la responsabilità dei proprietari. No razze pericolose ma formazione. I cani, come gli uomini, non sono geneticamente aggressivi. Secondo l`esperto Raimondo Colangeli, Presidente della Società Italiana di Scienze Comportamentali Applicate e veterinario comportamentalista ci sono quattro motivi per abbandonare la black list: mancano numeri reali sulle aggressioni; la violenza non è genetica; i protocolli di allevamento sono sbagliati; l`addestramento all`attacco va contrastato. Secondo il Codacons, però, 190 morsicature al giorno “non possono essere ricondotte solo al cattivo addestramento“. Campagna anti-randagismo. In Italia ci sono 600 mila cani di “strada“ di cui solo un terzo ospitati nei canili rifugio. Contro questa piaga per la prima volta scende in campo il ministero del Welfare che, con Oliviero Toscani, ha lanciato una campagna nazionale. “Sarà la spina nel fianco di chi sta per abbandonare il proprio cane prima di andare in vacanza“, ha detto il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, che lancia anche la campagna canili aperti e politiche di affido.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this