23 Novembre 2018

BLACK FRIDAY, CODACONS DENUNCIA: INFORMAZIONI NON COMPLETE AI CONSUMATORI

 

PRIMA DIFFIDA URGENTE A CALZEDONIA E INTIMISSIMI. DEVONO SPECIFICARE CHE SCONTI NON VALGONO SU TUTTA LA MERCE

ASSOCIAZIONE: CONSUMATORI SEGNALINO AL CODACONS QUALSIASI IRREGOLARITA’

Informazioni non complete ai consumatori e specchietti per le allodole per attirare clienti. Lo denuncia il Codacons, che sta monitorando l’andamento del Black Friday in tutta Italia e la correttezza delle strategie di marketing e vendita messe in atto dai negozi fisici e virtuali.
Stiamo riscontrando una generale mancanza di trasparenza nelle informazioni rese ai consumatori – denuncia il Codacons – Molti negozi pubblicizzano a caratteri cubitali sulle vetrine il Black Friday, ma omettono di specificare che gli sconti sono validi solo su una selezione limitata di prodotti. Il consumatore è indotto così ad entrare negli esercizi credendo che tutta la merce in vendita sarà interessata dalle promozioni e non è possibile percepire con immediatezza quanti prodotti sono effettivamente interessati dai ribassi dei prezzi.
In tal senso i primi due colossi dell’abbigliamento a finire nel mirino del Codacons sono stati oggi Intimissimi e Calzedonia, oggetto di una diffida urgente dell’associazione in cui si chiede di modificare i messaggi pubblicitari che compaiono sulle vetrine, informando i consumatori circa il fatto che gli sconti saranno applicati solo ad una selezione di prodotti e non su tutta la merce in vendita.
Infine il Codacons invita tutti i consumatori a segnalare all’associazione eventuali scorrettezze o irregolarità riscontrate nel corso del Black Friday, ai fini delle dovute azioni legali.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox