1 Giugno 2019

Biglietto della metro a 2 euro: un aumento che fa discutere

 

Costerà un po’ di più utilizzare i mezzi pubblici a Milano. Il biglietto della metro del capoluogo lombardo costerà 2 euro a partire dalla seconda metà di luglio. Nella mattinata di venerdì 31 maggio la giunta comunale di Milano ha approvato la delibera. Ora la parola passa alla commissione trasporti che si riunirà martedì 4 giugno, poi si esprimerà il consiglio comunale. La mossa è considerata da più parti indispensabile per assicurare lo sviluppo futuro della rete e la sostenibilità economica dell’ intero sistema. Milano, biglietto Atm da 1,50 a 2 euro Il biglietto normale passerà dagli attuali 1,50 euro a 2. E il biglietto giornaliero passerà da 4,50 a 7 euro; l’ abbonamento mensile ordinario da 35 a 39 euro; il settimanale da 11,30 a 17 euro; il carnet da dieci corse da 13,80 a 18 euro, ma sarà “condivisibile”: utilizzabile da più persone. Resta invece invariato l’ abbonamento annuale (330 euro) che invece potrebbe essere rateizzato. L’ idea è quella di permettere di suddividere l’ importo in dodici pagamenti mensili da 27,50 euro, la riscossione però verrebbe gestita da una società esterna e non da Atm con costi a carico del cittadino. Tirando le somme: l’ importo salirebbe tra i 30 e i 31 euro. Per gli under 27 il mensile rimarrà a 22 euro e l’ annuale a 200 (fino ad oggi la soglia anagrafica era però fissata ai 26 anni), ma l’ agevolazione varrà fino ai 30 anni in caso di occupazione precaria con Idee inferiore ai 25 mila euro. Invariate le tariffe anche per i senior sopra i 65 anni, donne e uomini (30 euro e 300 euro), ma saranno gratuiti se avranno Isee sotto i 16 mila, mentre avranno un importo ridotto (22 il mensile e 220 l’ annuale) tra il 16 e i 22mila euro. Per chi ha un reddito inferiore ai 6mila euro, invece, la tessera annuale costerà solo cinquanta euro all’ anno. Infine i dipendenti Atm continueranno a viaggiare gratis su tutti i mezzi pubblici, ma se prima la copertura era fidanzata da Palazzo Marino, ora sarà l’ azienda a pagare l’ importo Biglietto Metro Milano 2 euro: no dell’ opposizione Il capogruppo di Forza Italia a Palazzo Marino, De Pasquale, sottolinea come “in otto anni la sinistra ha raddoppiato il costo del biglietto per aumentare le entrate comunali e non per le esigenze di Atm”. Il capogruppo M5s Sollazzo sostiene che i rincari non favoriscano l’ uso del trasporto pubblico in sostituzione del mezzo privato. “Un vero e proprio schiaffo ai milanesi” le nuove tariffe secondo il Codacons definisce le nuove tariffe. Nella speranza di bloccare gli aumenti, l’ Associazione dei Consumatori preannuncia una diffida al Comune e alla Regione. Perché gli incrementi tariffari previsti, denuncia il Condacons in una nota, rappresentano “un aggravio di costi significativo” soprattutto “per i pendolari che usufruiscono costantemente del servizio messo a disposizione da Atm”. Stando alle attuali stime, “Milano diventerà una delle città più care d’ Europa per il trasporto pubblico”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox