23 Gennaio 2010

“Bestemmie al Grande Fratello, cacciate il bodyguard”

MILANO – Delitto e castigo. Forse. Perché se castigo ci sarà, la penitenza sarà in diretta tv. Non pronunciare invano il nome del Signore tuo Dio, recita il secondo comandamento, che viene dopo il primo – riveduto e corretto – non avrai altro Dio al di fuori dell’ Auditel. Succede che il barese Massimo Scattarella, di professione bodyguard, concorrente del «Grande Fratello» ha scelto la platea del digitale terrestre Mediaset (il canale Extra dedicato al reality 24 su 24) per nominare invano il nome di Dio. Sono le 22.30 di giovedì, una tranquilla chiacchierata sul divano con Veronica, Massimo che parla della sorella, per cui è disposto a tutto. Gli esce non la bestemmia più detta, ma una variazione sul tema che coinvolge Cristo, c’ è chi sostiene che tecnicamente non si tratti di bestemmia. I precedenti raccontano che in genere si viene espulsi dal reality, ma siccome anche l’ Auditel vuole la sua parte, meglio annunciare in diretta su Canale 5 nella puntata di lunedì quello che succederà. Massimo potrebbe anche essere salvato, perché a differenza dei casi precedenti, qui non c’ era la volontà di offendere Dio, così dicono dal «Gf». Però c’ è chi protesta: «Chiediamo a Canale 5 di prendere provvedimenti nei confronti del concorrente», si lamenta il Codacons. L’ Aiart (telespettatori cattolici) parla dell’ «ennesima prova dello squallore di questa trasmissione», mentre per il Moige «nulla si sta facendo per quella che potremmo definire pornografia verbale». L’ Aduc (altra associazione di consumatori), rivolta invece a chi protesta, invita «questi bigotti, nella loro azione moralizzatrice, ad aprire meglio orecchie e occhi e ascoltare tutte le parolacce che vengono pronunciate in tv». Non è il primo caso di bestemmia e forse non sarà l’ ultimo. Quello più celebre ha la firma di Leopoldo Mastelloni nel 1984 durante la trasmissione «Blitz». Ma negli ultimi anni, complice la diretta, il nome di Dio è sfuggito invano a molti concorrenti di reality: non si è salvato nessun programma. Si sono esibiti il re delle televendite Roberto Da Crema, detto «Baffo» («La fattoria», 2004), il cantante Francesco Baccini respinto da Dolcenera («Music Farm», 2005), il comico toscano Massimo Ceccherini («Isola dei famosi», 2006), i concorrenti Mirko Sozio e Guido Genovesi ( « Grande Fratello » , 2008 e 2004). Massimo Scattarella aveva detto che aveva deciso di partecipare al «Gf» perché: «E’ un treno che passa, non voglio perderlo». Lunedì rischia di rimanere in stazione.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox