13 Settembre 2022

BERGAMO, SCUOLA ADOTTA SETTIMANA CORTA CONTRO CARO-ENERGIA. CODACONS: PRONTI A RICORSI CONTRO ISTITUTO

     

    FAMIGLIE CONTRARIE A MISURA POSSONO IMPUGNARE DECISIONE AL TAR

    La decisione dell’Itc “Vittorio Emanuele II” di Bergamo di adottare la settimana corta per risparmiare sulla spesa energetica rischia di finire al Tar della Lombardia. Il Codacons, da subito contrario a qualsiasi riduzione delle ore di insegnamento come misura per fronteggiare il caro-bollette, ha deciso infatti di scendere in campo a sostegno delle famiglie che, a causa di tale decisione, subiranno danni e disagi.
    I genitori degli studenti che frequentano l’Itc “Vittorio Emanuele II” possono impugnare la decisione dell’istituto proponendo attraverso il Codacons ricorso collettivo al Tar della Lombardia – spiega l’associazione – La riduzione dell’orario scolastico, se da un lato non apporta alcun contributo sul fronte dell’emergenza energia, dall’altro provoca un duplice danno, creando disagi alle famiglie e comprimendo il diritto all’istruzione riconosciuto dalla Costituzione.
    Non è certo riducendo i servizi ai cittadini che si risolve il problema delle bollette, e per tale motivo ci mettiamo a disposizione di tutte le famiglie interessate per studiare un ricorso al Tar contro la decisione dell’istituto di Bergamo.
    Analoghe iniziative saranno prese in tutta Italia nei confronti di enti locali e scuole che ridurranno le ore di insegnamento a danno degli studenti – annuncia l’associazione.
    Tutti gli interessati al ricorso possono contattare il Codacons o inviare una mail all’indirizzo [email protected]

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox