23 Settembre 2012

Beretta (Lega calcio): “Comportamento di Cellino incomprensibile”

Beretta (Lega calcio): “Comportamento di Cellino incomprensibile”

lanuovasardegna.it

CAGLIARI. Un altro autogol del calcio italiano, che continua a perdere in campo e fuori. Il rinvio di Cagliari-Roma, in programma oggi a porte chiuse a Is Arenas ha spiazzato tutti, giocatori e addetti ai lavori, a cominciare dal presidente della Lega di serie A, Maurizio Beretta, che non usa tanti giri di parole e non trova alibi per la società sarda. “Il comportamento del Cagliari è incomprensibile”, le parole di Beretta, che presiede una Lega della quale fanno parte un presidente colpito da Daspo (Preziosi), uno condannato in primo grado per aggiotaggio (Lotito) e uno che da Miami incita i suoi tifosi ad una sorta di disobbedienza civile (Cellino). Era appena finito l’ ‘anno orribilè, il campionato 2011-2012 segnato dallo sciopero alla prima giornata, dalla follia ultrà a Genova e dai nuovi capitoli del processo calcioscommesse. La nuova stagione sembrava ripartire nel segno della normalità. Ed ecco che la vicenda di Cagliari ripropone un copione di figuracce. “Avevamo lavorato a lungo con il Prefetto per far giocare la partita con la Roma in condizioni di sicurezza e una soluzione era stata trovata. So solo – dice ora con una punta di amarezza Beretta – che è stata scritta un’ altra brutta pagina per il nostro calcio”. Ora la palla passa al giudice sportivo che domani, dice Beretta, dovrà valutare fatti e comportamenti. Quello che ha stupito Beretta è stata soprattutto la mancanza di comunicazione: “nessuno ci ha avvertiti – chiarisce – Per tutta la settimana avevamo collaborato con la società sarda per risolvere il problema legato al nuovo stadio. La partita con la Roma si sarebbe dovuta svolgere a Trieste, ma abbiamo lavorato tutta la settimana con l’ Osservatorio e il Prefetto per trovare una soluzione e non costringere il Cagliari a dover giocare in campo neutro. Alla fine la soluzione era stata trovata: partita a Is Arenas ma a porte chiuse per motivi di sicurezza. Il Prefetto aveva accettato questa soluzione e il Cagliari sembrava d’ accordo. Poi ieri quell’ assurdo comunicato”, conclude Beretta che fa sapere di non aver parlato ancora con Cellino (ancora all’ estero). Il presidente di Lega preferisce non entrare nel merito di quelli che potranno essere gli sviluppi di una vicenda che non ha precedenti nella storia dello sport italiano: “Domani il giudice sportivo deciderà e non sono in grado anticipare le sue decisioni. Ma certo alla luce dell’ ordinanza del Prefetto non è possibile escludere lo 0-3”. Comunque vada a finire, Cagliari-Roma ripropone il problema-stadi: “Sicuramente questa vicenda conferma che servono impianti nuovi e sicuri e il Cagliari sta lavorano in queste direzione ma serve una legge di riferimento. Un appello al Senato dove la legge è ferma: fate presto”. Se il presidente del Coni, Gianni Petrucci, evita ogni commento (“non dico niente”) e il Codacons preannuncia un esposto alla Procura della Repubblica di Cagliari nei confronti del presidente rossoblù Massimo Cellino “per istigazione a commettere reato”, i colleghi del presidente rossoblù sono i primi a meravigliarsi del comunicato che ha scatenato il putiferio: “Cellino conosce benissimo le regole, è stato anche alla guida della Lega, per essere arrivato a questo punto deve essere esasperato, Brutta figura? Oggi il calcio è questo…”, dice il presidente del Catania, Antonino Pulvirenti mentre Serse Cosmi risponde con ironia: “Non si può andare avanti così. Bisogna capire quali sono le regole quando non ci sono precedenti, magari daranno partita persa alla Roma…Non si può non far giocare una partita a questa maniera – aggiunge – nè far muovere una squadra, e poi non farla giocare”. Di diverso avviso invece Claudio Lotito che difende Cellino (“si trova in una situazione di difficoltà, non bisogna speculare”) e si dice contrario all’ eventuale 0-3 a tavolino reclamato dalla Roma: “io non avrei chiesto lo 0-3 , le partite si vincono sul campo”, l’ invito rivolto ai cugini.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox