2 Settembre 2013

Benzina. UP. Allarme infondato. Codacons replica. Venga con noi a controllare i listini su strade e autostrade e si accorgerà di come i prezzi superino di gran lunga la media di 1,78 euro al litro

 Benzina. UP. Allarme infondato. Codacons replica. Venga con
noi a controllare i listini su strade e autostrade e si accorgerà di
come i prezzi superino di gran lunga la media di 1,78 euro al litro

 

“Sappiamo bene che i prezzi medi praticati oggi sono più bassi di quelli in vigore un anno fa presso i distributori, ma ciò non giustifica assolutamente gli aumenti registrati negli ultimi giorni in occasione del rientro degli italiani dalle ferie – afferma il Presidente Carlo Rienzi – Se l’Up chiama in ballo i dati del Mise e parla di una media di 1,780 euro al litro per la benzina e 1,670 euro per il gasolio, altri soggetti altamente qualificati come Staffetta Quotidiana proprio oggi affermano che le medie in modalità servito si avvicinano sempre più a 1,88 euro/litro per la benzina e a 1,77 per il gasolio, a dimostrazione di come i listini praticati agli automobilisti siano in verità più elevati”.
“Se l’Up non crede alle segnalazioni degli utenti che, numerosi, hanno fotografato i prezzi record di benzina e gasolio inviando le immagini al Codacons, invitiamo i vertici dell’ente a venire con noi su strade e autostrade così da verificare di persona quali sono i prezzi reali praticati agli automobilisti, e rendersi conto che in tantissimi distributori, specie quelli posti lungo le autostrade, la benzina è a un passo dai 2 euro al litro, prezzo che non rappresenta certo la media nazionale ma rende più che fondato l’allarme del Codacons e quello di tanti automobilisti” – conclude Rienzi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this