24 Giugno 2004

Benzina, rischio aumenti in estate

Benzina, rischio aumenti in estate. E bolletta petrolifera alle stelle








ROMA ? Gli automobilisti italiani in partenza per le vacanze possono sperare, al massimo, che i prezzi della benzina non aumentino e si mantengano sui livelli attuali. Di riduzioni nei prossimi mesi, infatti, non se ne dovrebbe parlare. Parola di petrolieri: i prezzi «rimarranno sui livelli attuali per tutta l`estate, se non più alti», avverte infatti l`amministratore delegato della Erg, Alessandro Garrone, che ridimensiona così i timidi segnali di ottimismo del presidente dell`Unione Petrolifera, Pasquale De Vita, che a margine della sua relazione annuale ha parlato solo di «segnali positivo in termini di discesa del prezzo, sia pure in maniera molto lieve», limitandosi ad auspicare che la tendenza al ribasso degli ultimi giorni «continui» in vista dell`esodo. E mentre l`industria petrolifera si schiera compatta ? pur sottolineando che «pochi sono disposti a crederlo» ? nell`asserire che i prezzi dei carburanti degli ultimi tempi sono tra i più bassi dal dopoguerra ad oggi, i consumatori insorgono e rinviano al mittente il messaggio: «Gli automobilisti italiani ? stigmatizza l`Intesa ? non hanno certo le traveggole e si rendono conto benissimo di quello che pagano». Se il caro benzina continua a tenere banco, l`effetto del caro petrolio rischia di farsi sentire pesantemente non solo sulle tasche degli automobilisti ma sui conti di tutta l`azienda Italia: la bolletta petrolifera 2004 ? annuncia infatti De Vita ? rischia di aumentare quest`anno di 1 miliardo di euro rispetto al 2003, sfiorando i 16 miliardi di euro.


Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox